Quantcast
Politica

Della Bianca (Pdl) punta l’indice sul bando San Martino per assumere due farmacisti: “Sono già in organico”

Della Bianca

Genova. Sanità e i suoi costi sempre nell’agenda regionale. Il consigliere Della Bianca ha presentato un interrogazione per chiedere spiegazioni sul bando per mettere in organico del IRCCS San Martino-Ist due farmacisti.

“Si parla tanto di razionalizzare la Sanità ligure, ma poi nella pratica si continua a non adoperare il buon senso”. Così dichiara Raffaella Della Bianca, consigliere regionale del Pdl, che ha presentato un interrogazione per portare all’attenzione la vicenda del personale dirigenziale in carico alla Farmacia Ospedaliera dell’IRCCS San Martino Ist.

L’esponente del Pdl spiega: “soprattutto alla luce delle pesante notizie riguardanti i tagli non solo di risorse ma anche di personale emerse in questi giorni non si comprende il perché della decisione di assumere, da parte dell’IRCCS San Martino-Ist, personale esterno temporaneo da mettere in carico sulla Farmacia ospedaliera della struttura”.

Della Bianca precisa infatti che: “15/11/2011 io stesso ho presentato un interrogazione, alla quale non ho ancora ricevuto risposta, per sapere le motivazioni del trasferimento da parte dell’IRCCS San Martino IST di una farmacista alla S.C. Immunotrasfusionale. Ma al di là di questo vengo a sapere che con deliberazione n. 381 del 16/12/2011 il Direttore generale dell’IRCCS indice un avviso pubblico per il reclutamento temporaneo di due dirigenti farmacisti”.

“La cosa risulta alquanto particolare poi – continua il consigliere regionale del Pdl – se si considera che a seguito dell’accorpamento con l’Ist, l’organico della farmacia del neo- costituito IRCCS si è già incrementato di ulteriori due unità dirigenziali di farmacisti e che in dotazione organica all’IRCCS esiste già una farmacista, quella appunto trasferita alla S.C. Immunotrasfusionale”

“Per questi motivi – conclude Raffaella Della Bianca – ho presentato un interrogazione urgente: voglio sapere da Burlando e Montaldo se ritengono corretto questo modo di agire della dirigenza dell’IRCCS San Martino, soprattutto alla luce dei gravi tagli annunciati in questi giorni e specialmente quando esistono all’interno dell’IRCCS professionalità di ruolo, già formate nel settore, che si possono rendere immediatamente operative nello specifico settore di competenza professionale. Inoltre pretendo di sapere come mai anche nella struttura Farmacia ospedaliera l’operazione accorpamento non sta comportando lo sperato efficientamento di risorse, tra cui anche il contenimento del numero dei dirigenti necessari a garantire la funzionalità del settore”.