Economia

Commercio estero: in Liguria forte aumento delle esportazioni

Liguria. Le esportazioni all’estero sono in forte aumento in tutta Italia e la Liguria è una delle Regioni che fornisce il maggior contributo di crescita a livello nazionale. Lo rileva l’Istat, secondo cui particolarmente positivo è l’andamento registrato dal centro (+6,7%), seguito dalle regioni nord-occidentali (+3,1%) e nord-orientali (+1,9%).

Sostenuta appare la crescita dell’export nel corso dei primi nove mesi (+13,5%) e particolarmente elevato è l’aumento per l’Italia insulare (+16,7%), mentre per le altre aree si registrano tassi di crescita compresi tra il 12,9% al Sud e il 13,7% al Centro. Tra le regioni che forniscono il maggior contributo alla crescita delle esportazioni nazionali si segnalano l’Emilia-Romagna (+14,3%), la Toscana (+13,9%) e il Lazio (+15,1%).

Elevati incrementi tendenziali si rilevano per Sicilia, Puglia, Liguria e Abruzzo. Sui mercati extra Ue forti aumenti delle vendite si registrano per Calabria, Friuli-Venezia Giulia, Liguria, Sicilia e Basilicata. Per l’area Ue gli incrementi, di minore intensità, riguardano in particolare Lombardia, Lazio, Abruzzo, Puglia e Umbria. Il più ampio contributo alla crescita delle esportazioni nazionali è fornito dalle vendite della Lombardia in Germania. Rilevante è anche il ruolo delle vendite della Toscana, Lombardia e Piemonte verso la Svizzera.

Riduzioni significative delle vendite all’estero, invece, si registrano per il Friuli-Venezia Giulia nel Regno Unito e in Turchia, per la Liguria nel Regno Unito e per la Sardegna nei Paesi Opec e negli Stati Uniti. Quanto ai vari settori, l’istituto di statistica segnala come “particolarmente dinamiche” le vendite sui mercati esteri di metalli e prodotti in metallo dalla Lombardia e di macchinari e apparecchi dall’Emilia-Romagna, dalla Lombardia e dal Veneto e di prodotti petroliferi raffinati dalla Sicilia.

Più informazioni