Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Centri sociali, Matteo Bianchi (Coisp) contro il Comune: “Favorito chi agisce nell’illegalità”

Genova. Nuovo parere negativo sulla legalizzazione dei centri sociali a Genova. Questa volta a scagliarsi contro il provvedimento siglato oggi tra comune e Pinelli, Zapata, Terra di Nessuno, Buridda è il Coisp, sindacato di polizia.

“Apprendiamo con rammarico la proposta di assegnazione di spazi a titolo semi gratuito ai centri sociali, proposta avanzata dalla giunta del Comune di Genova, che così facendo ha ancora una volta dimostrato quale sia il livello di interesse verso i reali problemi della cittadinanza e del territorio. Il progetto presentato a discapito di altre realtà locali maggiormente utili a fini sociali lascia comprendere gli intenti rovinosi di questa giunta”.

”Si è persa l’ennesima occasione per indirizzare la discussione verso i grossi problemi in cui versa il comparto sicurezza e allo stesso tempo, si è persa l’occasione di sanare la evidente profonda frattura tra il Sindaco e gli operatori della Polizia di Stato da noi rappresentati sul territorio cittadino”.

“Si sarebbe potuto pensare – conclude in un comunicato Matteo Bianchi, segretario provinciale del sindacato- all’utilizzo delle aree demaniali anche per dare un luogo di lavoro dignitoso ai Poliziotti genovesi, invece di favorire chi per anni ha agito nell’illegalità e che in questo caso sembra aver ricevuto un premio a danno di chi ogni giorno, invece, presta il proprio impegno nel pieno rispetto delle regole”.