Quantcast
Economia

Capodanno amaro per gli automobilisti: prezzi in rialzo per la benzina

benzinaio

Genova. Raffica di aumenti in arrivo col nuovo anno per le tariffe di luce, gas e autostrade: una stangata da 2.100 euro a famiglia secondo i primi calcoli. In particolare è il prezzo della benzina che fa preoccupare maggiormente i consumatori con un prezzo che ha toccato quota 1,724.

Sono sei le Regioni – tra cui la Liguria – che a partire dal primo gennaio ritoccheranno al rialzo le addizionali sulle accise, appesantendo il carico fiscale sui prezzi dei carburanti. L’aumento nella nostra regione sarà pari a +6,1 centesimi. In arrivo però anche 900 milioni di rimborsi per un milione di contribuenti, in particolare per piccole e medie imprese e nuclei familiari.

Il week end di Capodanno si annuncia dunque amaro per gli automobilisti in viaggio per festeggiare la notte di San Silvestro, con il costo del pieno che lievita a vista d’occhio. Le brutte sorprese arriveranno però soprattutto nel viaggio di ritorno, non solo per i possibili nuovi aumenti già previsti dai gestori (la Figisc calcola possibili rincari di 0,5 centesimi al litro legati alle quotazioni dei prodotti raffinati), ma anche per i ritocchi al rialzo, tutt’altro che marginali, delle addizionali sulle accise

Con le nuove accise regionali, l’Italia risulta di fatto spaccata in due. Dieci Regioni avranno addizionali (Piemonte, Liguria, Toscana, Marche, Umbria, Lazio, Campania, Molise, Puglia, Calabria) e 10 no (Trentino-Alto Adige, Friuli-Venezia Giulia, Veneto, Lombardia, Valle d’Aosta, Emilia-Romagna, Abruzzo, Basilicata, Sicilia e Sardegna).

Più informazioni