Sport

Calcio, serie D: tanta attesa per nulla, Chiavari e Lavagnese vanno in bianco. Derby ligure amaro per il Bogliasco, vince la Pro Imperia

Chiavari. L’atteso derby dell’ultima giornata del girone di andata della serie D, è terminato a reti bianche fra il Chiavari Calcio Caperana e la Lavagnese che, in settimana, erano state protagoniste di un trasferimento da fantacalcio. L’attaccante Mussi, capocannoniere del girone con 15 gol, mercoledì era stato liberato dai bianconeri e giovedì mattina si era accasato, a sorpresa, ai verdeblu. Tanta attesa, dunque, ma in campo la gara è finita 0-0. Sconfitta, invece, per il Bogliasco che, in formazione ampiamente rimaneggiata, senza Cappanelli, Capuano, Romano e Cecchini, è stata superata 1-0 dalla Pro Imperia.

Negli altri risultati, sconfitta per la capolista Valle d’Aoste Saint Christophe battuta dal Verbano e preziosa affermazione del ritrovato Derthona di Cristiano Bacci, ex tecnico della Virtus Entella, che ha vinto lo scontro diretto contro il Santhià. Vincono anche l’Asti del genovese Fabio Fossati (3-1 al Cantù San Paolo), l’Acqui, nel derby con la Novese e il Chieri dell’ex Bogliasco, Poesio.

Come noto, intanto, l’Aquanera è stata radiata per illeciti amministrativi all’atto dell’iscrizione della società al campionato di sere D 2011-2012. Questo vuol dire che tutte le squadre che avevano conquistato punti contro i piemontesi – che già al scorsa settimana non si sono presentati in campo contro il Chieri – li perderanno, anzi li hanno già persi a tavolino. Classifica del girone A, pertanto, stravolta. Il verdetto è giunto da parte della Disciplinare, a cui il club era stato deferito per responsabilità diretta e oggettiva a seguito di irregolarità legate all’iscrizione (di fatto una falsa fidejussione): riconosciuti responsabili a vario titolo i deferiti dalla Procura Adrian Dedej, attuale presidente, per lui tre mesi di inibizione, Mehmet Hysa, presidente di fatto del club, Irta Hysa e Diego Manassero. Sono stati inibiti a ricoprire incarichi in club della Figc per 5 anni.

La Pro Imperia che proprio contro l’Aquanera aveva perso per 3-0 non perde punti e quindi guadagna sulle altre rivali che con i piemontesi avevano vinto o pareggiato. L’Aquanera fino ad ora aveva vinto solo con la Pro Imperia stessa ed il Cantù San Paolo, mentre aveva pareggiato con Lavagnese e Trezzano Naviglio. Queste 4 squadre solo le uniche, quindi, ad avvantaggiarsi della radiazione dell’Aquanera. Per Chiavari Calcio Caperana e Bogliasco, invece, questa decisione ha l’effetto immediato di togliere tre punti dal bottino finora conquistato e per i genovesi di Gianni Invernizzi si tratta di un bel passo indietro, con ricaduta in piena zona playout anche se, ovviamente, il numero delle retrocessioni sarà infoeriore con l’Aquanera che, idealmente, occuperà l’ultimo posto fino al termine della stagione. Da oggi, inoltre, in ogni turno ci sarà una squadra che riposa, toccato oggi subito all’Albese, per questa ultima giornata di andata; poi, a gennaio, alla ripresa del campionato, sarà la Lavagnese a riposare.

Risultati
Cantù San Paolo – Asti 1 – 3
Chiavari Calcio Caperana – Lavagnese 0 – 0
Lascaris – Folgore Caratese 0 – 1
Naviglio Trezzano – Chieri 0 – 1
Novese – Acqui 0 – 1
Pro Imperia – Bogliasco D’Albertis 1 – 0
Santhià – Derthona 0 – 1
Verbano – Vallée d’Aoste 3 – 1
Villalvernia Val Borbera – Borgosesia 1 – 0

Classifica
Vallée D’Aoste Saint Christophe 41
Chieri 37
Santhià 33
Novese 32
Derthona 31
Naviglio Trezzano 29
Chiavari Calcio Caperana 27
Acqui 27
Folgore Caratese 26
Villalvernia 25
Verbano 25
Pro Imperia 25
Lavagnese 24
Borgosesia 23
Bogliasco D’Albertis 18
Albese 15
Asti 15
Cantù San Paolo 6
Lascaris 3
Aquanera estromessa