Cronaca

Calcioscommesse, nel mirino anche Napoli-Samp 4-0: individuate puntate sospette

Bogliasco. Finì 4-0 per il Napoli contro la Sampdoria. Era il 31 gennaio scorso, i blucerchiati erano ancora in serie A e quel giorno segnarono tre volte Cavani e poi Hamsik. I partenopei impiegarono un quarto d’ora per piegare gli ospiti, guidati all’epoca dei fatti da Cavasin. Ora la partita è sotto osservazione, così come numerose altre di serie B ed A.

Sono i nuovi sviluppi dell’inchiesta “Last Bet” di Cremona che indaga sul calcio scommesse. Oggi il capo Sco della città Marco Garofalo  ha spiegato le ultime novità dell’indagine: “Le partite in esame sono prevalentemente quelle dello scorso anno. Quelle più clamorose riguardano la Serie B, sulla Serie A invece abbiamo elementi importanti che ci indirizzano verso quattro gare dello scorso campionato di squadre poi retrocesse, ovvero Bari, Brescia e Sampdoria. Le partite sarebbero Brescia-Bari, Brescia-Lecce e Napoli-Sampdoria, su cui sono in corso ulteriori accertamenti”.

Analizzando i flussi delle scommesse gli investigatori hanno individuato puntate sospette, con puntate per milioni di euro. “Il meccanismo – ha concluso Garofalo- è ideato da organizzazioni criminali internazionali con sede in Asia ed est Europa che agganciano individui italiani per alterare i risultati delle partite sulle quali avvengono scommesse con investimenti notevoli e vincite enormi. Siamo in una seconda fase dell’operazione, ma sicuramente le indagini andranno avanti”.