Al PalaCep cresce l'attesa per l'arrivo di Celentano, Besana: "Per sabato 3 dicembre conserveremo qualche tagliando" - Genova 24

Al PalaCep cresce l’attesa per l’arrivo di Celentano, Besana: “Per sabato 3 dicembre conserveremo qualche tagliando”

Genova. Mancano due giorni al grande evento che animerà il PalaCep. Sabato 3 dicembre arriveranno Biagio Antonacci, Beppe Grillo, Don Gallo, Gino Paoli e soprattutto (non ce ne vogliano gli altri): Adriano Celentano. Il molleggiato, il cui disco è uscito da qualche giorno, un disco meraviglioso con diverse partecipazioni (fra cui un pezzo arrembante scritto da quello stesso Lorenzo Cherubini che domenica suonerà al 105 Stadium e che devolverà parte dell’incasso per alluvionati).

Non mancherà Gino Paoli che questa mattina ha presentato il concerto, anche questo per beneficenza, che si terrà il 20 dicembre sempre al palazzetto della Fiumara. Durante la conferenza stampa non ha voluto mancare di ricordare il concerto di sabato e confermare la sua presenza: “Quando il Cep mi chiama non posso tirarmi indietro, quello è un quartiere in cui un uomo come Carlo Besana ha fatto un lavoro straordinario, come si fa a dire di no?”.

L’organizzazione è pronta al kickoff, alla partenza di questo grande evento. E’ c’è poco da stupirsi, considerando che ormai il PalaCep è avvezzo ai grandi eventi: si ricordi tra gli altri la serata in onore di Don Gallo.

La vendita dei biglietti sta procedendo. Carlo Besana però rassicura che qualche tagliando sarà comunque tenuto proprio per una vendita last minute prima che cominci la serata. Insomma a partire dalle 18:30 nei botteghini appositamente allestiti al PalaCep si potrà ancora comprare l’ambito tagliando, per quanto si consigli di accaparrarselo prima possibile proprio per non rimanere senza.

C’è molta attesa per la performance di Adriano Celentano, che come risaputo non canterà ma non perderà l’occasione di fare uno dei suo tanto celebri e celebrati discorsi (non privi di silenzi).Le platee televisive, solo qualche mese fa, hanno potuto di nuovo ascoltarlo attraverso i suoi interventi ad Annozero per spingere l’elettorato a votare i quesiti referendari. Non sono pochi gli osservatori e gli studiosi che hanno indicato in Celentano uno degli artefici del raggiungimento del quorum.

La questione alluvione, poi, è legata ai temi ambientali per cui Celentano tanto si è battuto e chissà se l’atmosfera della serata non lo spinga a imbracciare il microfono anche per qualche nota.

Per chi dovesse ancora comprare il biglietto ricordiamo i diversi punti vendita: Circolo Pianacci, Croce Verde Pegliese. Giglio Bagnara, International Comic’s, Libreria San Benedetto.