Violenza contro le donne, ecco il video del Ducale: all’Archivolto lo spettacolo con la Massironi

Genova. “Dannato silenzio”. E’ questo il titolo di un video realizzato dalla Fondazione per la Cultura di Palazzo Ducale, in occasione della Giornata Internazionale Contro la Violenza sulle Donne – venerdì 25 novembre -, in collaborazione con Genova Città Digitale.

Un video forte, in cui donne di tutte le età restano semplicemente in silenzio, mentre in sovraimpressione scorrono notizie e informazioni su abusi e violenze sessuali che ogni giorno, in Italia, le donne subiscono.

Dopo la campagna del 2009, “Non ho mai subito violenze. È vero?” e quella del 2010 “L’insulto è un pugno”, lo scopo dell’iniziativa è provocare la  rottura del silenzio: quello di coloro che ritengono che abusi e violenze sessuali sulle donne non siano un loro problema,  quello delle istituzioni, ma soprattutto quello delle donne che subiscono violenza e abusi ma non possono o non vogliono parlarne.

“Si tratta di un video a cui tengo”, ha detto Nicla Vassallo, professore ordinario di Filosofia Teoretica e membro del Consiglio Direttivo di Genova Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura. “La violenza sulle donne purtroppo è un fenomeno ancora negato nel nostro paese e troppo spesso manipolato dalla stampa e dalla politica. Per questo è stato importante che le persone partecipassero. Perché è un problema che riguarda tutti”

Intanto domani 24 novembre – con replica il 25 novembre – anche il Teatro Archivolto darà il suo contributo alla causa portando in scena “La donna che sbatteva le porte”, un’opera teatrale ispirata al libro dello scrittore irlandese Roddy Doyle e diretto da Giorgio Gallione.

La protagonista è Paula Spencer, interpretata dalla combattiva Marina Massironi, una donna di 39 anni con già troppa vita alle spalle. Lo spettacolo è un viaggio duro, ma vitalissimo, in una vicenda potente e contemporanea, dove dramma e felicità si intrecciano di continuo. Il risultato è un ritratto di donna forte e reale, difficile da dimenticare.

Più informazioni