Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Terzo Valico, accordo Cociv-Rfi: siglato contratto per i lavori della linea dei Giovi

Genova. “Aspettavamo da tanto tempo l’accordo tra Cociv e Rfi, e oggi è arrivato”. Così il presidente della Regione, Claudio Burlando sulla firma tra Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane) e General Contractor COCIV, il contratto per i lavori della linea AV/AC del Terzo Valico dei Giovi sulla linea Milano–Genova.

Il primo lotto dei lavori, già finanziato dal CIPE (500 milioni di euro), prevede la realizzazione di opere e attività per 430 milioni di euro. La linea AV/AC del Terzo Valico dei Giovi sarà realizzata per lotti costruttivi, secondo quanto previsto dalla Legge Finanziari 2010.

“Prima ancora di raggiungere l’obiettivo strategico di un valico veloce verso la pianura padana per la portualità ligure – ha detto poi Burlando – la partenza dei primi cantieri porterà dei vantaggi immediati molto importanti per la città. Significa che partiranno i lavori della galleria che, dal casello autostradale di Genova aeroporto, andrà verso la galleria, già realizzata, che arriva a Scarpino, liberando la viabilità sottostante e migliorando l’ accessibilità della zone. Inoltre – ha concluso Burlando – il ribaltamento a mare di Fincantieri verrà realizzato con lo smarino, il materiale di risulta ricavato dai cantieri del Terzo valico”.

La nuova linea AV/AC, parte integrante del Corridoio europeo dei due mari Lione/Genova – Basilea – Duisburg -Rotterdam/Anversa, si sviluppa prevalentemente in galleria ed ha una lunghezza complessiva di circa 67 km, di cui oltre 14 di interconnessioni con la rete convenzionale.

Il Terzo Valico dei Giovi è interconnesso a Sud con il nodo di Genova, per assicurare il collegamento diretto con i bacini portuali e con la linea Genova – Ventimiglia e a Nord, nelle direzioni di Torino, Novara, Milano e Piacenza, attraverso le connessioni con le linee convenzionali in prossimità di Novi Ligure e Tortona. Le interconnessioni con la rete convenzionale sono previste a Voltri, Genova Parco Campasso, Novi Ligure e Tortona. Il tracciato si sviluppa fra Liguria e Piemonte attraversando il territorio di 12 comuni e le province di Genova e Alessandria.