Teatro, riparte la stagione ragazzi del Teatro della Tosse - Genova 24

Teatro, riparte la stagione ragazzi del Teatro della Tosse

teatro della tosse

Genova. Un’avventura per tutta la famiglia, che in sei mesi di programmazione toccherà tutti i generi teatrali e sarà scandita dagli appuntamenti con i grandi classici della letteratura per l’infanzia, con le fiabe più famose di tutti i tempi e con temi attuali come l’ecologia, l’arte, la scienza e la solidarietà.

Da sempre il teatro ragazzi ha occupato una spazio importante nel cartellone del Teatro della Tosse. Fin da primi anni la stagione adulti è stata affiancata da una esclusivamente dedicata ai ragazzi con spettacoli, eventi, progetti, laboratori e molte sorprese rivolte agli spettatori più giovani. Nel corso del tempo questa caratteristica si è rafforzata e consolidata fino a diventare uno dei segni distintivi del lavoro della Tosse.

Oggi non c’è nessuno in Liguria e pochi in Italia, che presentano una stagione così lunga e ricca di appuntamenti per ragazzi come la nostra. Sono ormai tre le generazioni cresciute con gli spettacoli del complesso di Stradone Sant’Agostino, che da 35 anni aiuta i giovani a scoprire e amare la magia del palcoscenico.

Come da tradizione anche per questo nuovo anno saranno due le rassegne della stagione ragazzi: La Tosse in Famiglia (le domeniche dedicate alle famiglie) e le mattine per le scuole. Il direttore Emanuele Conte, affiancato per ciò che riguarda la progettazione artistica da Fabrizio Arcuri, ha affidato la programmazione del Teatro ragazzi a Daniela Ottria e Francesca Giacardi.

La stagione ragazzi è stata resa possibile grazie al contributo del Ministero per beni e le attività culturali. Inoltre si ringrazia L’albero delle lettere. In sei mesi di programmazione saranno 57 le repliche di teatro ragazzi divise tra mattine a teatro e appuntamenti domenicali con la tradizionale rassegna La Tosse in Famiglia.

Sono sette le produzione Tosse tra cui tre Prime Nazionali in cartellone: Gli incredibili viaggi di Mr. Gulliver, che aprirà la stagione domenica 13 novembre e OZ on the road una coproduzione con il Teatro Carlo Felice, che darà la possibilità al pubblico domenicale della Tosse di assistere (dal 24 gennaio al primo febbraio 2012) uno spettacolo nel teatro d’opera genovese e Tales from England la nuova lezione spettacolo di Nicholas Brandon (1 aprile 2012). Uno sforzo produttivo che sottolinea ancora una volta la considerazione della Tosse verso il teatro per ragazzi.

Ogni anno l’impegno di allestire una stagione così lunga viene ripagato dal grande affetto con cui il pubblico ci segue. Lo scorso anno, infatti sono stati circa 12.000 gli spettatori del teatro ragazzi. Numeri considerevoli in un periodo così complicato, che costituiscono anche un importante segnale per il futuro del teatro italiano.

Sul palco della Tosse i ragazzi potranno assistere a spettacoli, che abbracciano tutte le tecniche del teatro da quella dell’attore a quella di figura fino alle marionette passando per la narrazione, i pupazzi, i burattini, la giocoleria, la magia, i fumetti e la musica.

Confermati i laboratori teatrali domenicali, giunti alla terza edizione. C’è ancora lo spazio bimbi allestito nel foyer, dove alla domenica a partire dalle ore 15.00 si potranno trovare giochi, libri e assistere a laboratori per apprendere giocando i trucchi degli artisti. La partecipazione è a entrata libera con il biglietto dello spettacolo.

Si tratta di un appuntamento unico nel panorama nazionale teatrale pensato per tutta la famiglia. Il Foyer si trasformerà una volta a settimana in uno spazio aperto ricco di appuntamenti, che abbracciano l’intera giornata. Si parte con i laboratori, si prosegue con lo spettacolo delle ore 16 e infine il dopo teatro con ancora tante sorprese per tutta la famiglia. Una giornata pensata per i ragazzi e per i loro accompagnatori che potranno leggere giornali, chiacchierare, gustare una bevanda calda e soprattutto passare una domenica divertente tutti assieme.

La vitalità, l’energia e la curiosità sono nel DNA del Teatro della Tosse, che non si limita solo a fare teatro al suo interno ma spesso esce per portare i suoi spettacoli direttamente nelle scuole, come accade con gli spettacoli in inglese di Nicholas Brandon. La solidarietà è un altro dei valori intorno a cui ruota da sempre il lavoro della Tosse, che nel corso degli anni ha legato il suo nome a iniziative benefiche e di sensibilizzazione sociale. Ritorna quindi anche l’Operazione Robin Hood, la raccolta fondi che permette ai bambini meno fortunati di vedere gratuitamente gli spettacoli del cartellone dedicato alle scuole.