Sestri Levante, Pdl: “No allo smantellamento dell’ospedale”

Sestri Levante.Presidio del Popolo della Libertà, questa mattina, di fronte all’ospedale di Sestri Levante, per manifestare contro il Piano di riorganizzazione delle strutture sanitarie varato dalla Regione Liguria. “Un Piano che – si legge nel volantino distribuito dai rappresentanti del coordinamento cittadino del Pdl – prevede, per Sestri, la perdita della struttura complessa di pneumologia e l’accorpamento in un unico reparto delle specialità chirurgiche, con conseguente riduzione dei posti letto”. Secondo il Popolo della Libertà “se queste sono le premesse, il futuro non promette nulla di buono”.

Aggiunge il coordinatore cittadino, Gino Pelizzari: “E’ inaccettabile che, da qualche anno a questa parte, il nostro ospedale venga sistematicamente penalizzato da politiche regionali della sanità che mettono a rischio l’esistenza di una struttura che garantisce l’effettivo esercizio del diritto alle cure dei cittadini”. Infine, un affondo critico nei confronti dell’Amministrazione comunale, che “non ha fatto sentire la propria voce e, cosa ancor più grave, in sede di Conferenza dei sindaci ha dato via libera a questo Piano di riorganizzazione”.

Massimo interesse dei cittadini per questa iniziativa e unanime coro di no rispetto alle prospettive di ridimensionamento dell’ospedale sestrese. Sabato mattina il Pdl sarà di nuovo in campo, con un volantinaggio che avrà luogo a partire dalle ore 9 nei pressi dell’incrocio tra il Carrugio e viale Dante.