Sampdoria: per il post Atzori uno tra Donadoni e Iachini, parola del ds Sensibile

Bogliasco. La Samp è a caccia del nuovo tecnico. La sconfitta casalinga con il Vicenza ha costretto il direttore sportivo blucerchiato Pasquale Sensibile a dare il benservito al mister Gianluca Atzori. La società si è presa 36 ore di tempo per scegliere il nuovo allenatore: in ballottaggio Iachini e Donadoni. Ad ufficializzare questo testa a testa è stato lo stesso Sensibile.

“Stiamo lavorando per sciogliere ogni dubbio sul prossimo allenatore”- ha commentato su SkySport il dirigente doriano- “Abbiamo fatto delle proposte concrete a Iachini e Donadoni; una volta ricevuta la loro disponibilità valuteremo il da farsi. Entrambi sappiano che la situazione è estremamente delicata”. Uomo avvisato, mezzo salvato.

In attesa della decisione finale, il ds Sensibile è tornato a parlare dell’esonero di Atzori: “In cuor nostro speravamo di poter andare avanti con lui. Le colpe di questa situazione vissuta dalla Samp non possono ricadere esclusivamente sul mister. Con me stesso sono molto severo. Lavoro al Doria da soli quattro mesi e qui mi sento all’interno di una grande famiglia ma è chiaro che sono responsabile anch’io di questo momento di grande difficoltà”.

Tutto questo mentre si fanno sempre più insistenti le voci di mercato, soprttutto in uscita. In merito al caso Palombo e a una sua possibile cessione a gennaio ecco il Sensibile pensiero: “Genova è la sua casa e la Samp è la sua famiglia. Per il capitano non è pervenuta nessuna offerta, con il Napoli non ne abbiamo mai parlato”.