Sampdoria-Crotone: le nostre pagelle - Genova 24
Sport

Sampdoria-Crotone: le nostre pagelle

sampdoria

Genova. La Sampdoria ricomincia dal Ferraris, dopo una delle sconfitte peggiori della sua storia (e ancora peggiore è stato tutto il corollario). Centrocampo giovane e pimpante, attacco creativo, laterali molto mobili. Tanto basta per liquidare con pochissimi rischi il Crotone.

Romero 7 – provano a pungerlo, gli fanno il solletico. Sicuro, puntuale. Talmente sicuro che sembra si annoi. Altezzoso.

Rispoli 6 – le botte di sabato al ritorno da Nocera non lo hanno intimidito. Aggredisce sin dalla trequarti le avanzate degli avversari, si fa vedere in avanti e copre le spalle prima a Foggia e poi a Semioli. Sdentato.

Gastaldello 6,5 – il piglio e la cattiveria giuste, anche quando può andare in area di rigore avversaria a rafforzare la contraerei blucerchiata. Al secondo gol tiene tutti sotto la curva. Autoritario.

Volta 6 – le scorie del brutto sabato che ha dovuto vivere suo malgrado ancora incidono, ma gli avversari si mostrano troppo deboli. Suggestionabile.

Castellini 5,5 – prende qualche rischio nel primo tempo, facendosi infilare da De Giorgio e non solo. Titubante.

Foggia 7,5 – per la prima volta sembra davvero consapevole di dove stia giocando, nella Samp (che significa sì Roberto Mancini, ma anche Fausto Pari) che però ora questa stagione disputa la serie cadetta, e dunque sì lampi di classe, ma altrettanto necessari cattiveria, voglia e corsa. Quest’oggi ci mette tutto. Da un certo punto in poi quelli del Crotone non provano neanche più a prenderlo. Furetto. Dal 78′ Lacko sv – entra e la Samp segna. Tutto in discesa.

Obiang 7 – non fa mancare peso e centimetri, nel secondo tempo ci mette anche un bel po’ di lucidità. Cerniera.

Soriano 7 – si riprende il suo ruolo, comincia con una veronica che scomoda paragoni irriverenti, ma si scopre efficacissimo anche in fase di interdizione. Eleganza possente.

Semioli 6,5 – l’impressione è che provi a essere attivo e reattivo, ci riesce solo nel secondo tempo. Diesel. Dal 80′ Padalino 6,5 – entra e si danna come se la Samp stesse perdendo, va al cross e subito dopo sfiora il gol. Strafottente.

Bertani 6,5 – comincia pigro, si scrolla un po’ di polvere da dosso, scopre di avere compagni con cui giocare palla a terra e cresce minuto dopo minuto. L’assist per il raddoppio è un gioiello. Risorgimentale.

Fornaroli 6,5 – chiama palla bassa, va incontro ai passaggi, la difende bene. Cicca però sotto porta. Esaltante. Dal 78′ Foti – entra e dopo nemmeno un minuto si fa trovare dove Bertani lo cerca, sulla linea della porta avversaria. Gol. Puntualissimo.

Atzori 6 – per necessità e per virtù cambia ancora. Mette dentro Fornaroli, sembra una scelta di popolo ma è una scelta azzeccata. Rispolvera Soriano e si intuisce che lo ha sempre utilizzato male. Sospeso.