Sport

Samp: per Atzori il Vicenza è l’ultima spiaggia

Genova. A Brescia la Samp ha strappato un punto prezioso ma la panchina di Atzori traballa ancora. Il tecnico blucerchiato, come affermato nel pre-gara da Sensibile, sarebbe saltato solo in caso di disastro. Esonero scampato ma quella genovese è una squadra senz’anima. Esperimenti folli (Pozzi non convocato per la sfida del Rigamonti per scelta tecnica con Fornaroli titolare), un gioco che non esiste. L’impegno della squadra non viene messo in discussione ma per sognare in grande serve ben altro.

Per raggiungere la serie A il Doria deve trasformarsi in schiacciasassi. Non arrivasse una vittoria contro il Vicenza nel prossimo impegno di campionato, l’addio di Atzori si renderebbe quasi inevitabile. A mali estremi, estremi rimedi: servirebbe una scossa, un nuovo tecnico. Sullo sfondo le sagome di Iachini e del sogno (dei tifosi) Delneri. Il primo, ex allenatore del Brescia, è in pole. È il nemico giurato del pubblico genoano (le sfide con le sue Ravenna e Piacenza condannarono i rossoblù), potrebbe presto diventare il timoniere blucerchiato. I tifosi già da tempo chiedono la testa di Atzori, la società continua a concedergli fiducia ma non si potrà andare avanti così in eterno. I supporter doriani sono già stati capaci di far licenziare Di Carlo nella scorsa sciagurata stagione, sono pronti a “tornare in campo” per ripetere quell’esperienza “dirigenziale”,
Capitolo mercato. Gennaio si avvicina e il direttore sportivo blucerchiato Sensibile non si farà trovare con le mani in mano. Le operazioni in uscita potrebbero essere diverse (da Dessena a Fornaroli passano per un ipotetico addio di Palombo), in entrata le suggestioni dell’ultima ora portano al giovane attaccante dell’Rnk Split Ante Rebic. Del bomber croato classe ’93 parlano tutti in termini entusiastici; con 300 mila euro l’operazione andrebbe in porto.

L’alluvione che ha devastato Genova è ancora negli occhi di tutto. Messaggi di solidarietà arrivano anche dai prossimi avversari della Sampdoria. Questo il comunicato apparso sul sito della squadra guidata da Cagni: “La Società Vicenza Calcio scende in campo al fianco di Genova e dei genovesi. Animati dal ricordo e dalla consapevolezza degli effetti del drammatico alluvione che ha colpito dodici mesi fa la nostra città e Provincia, il Club biancorosso ha deciso di non far mancare il suo appoggio al capoluogo ligure sostenendo le iniziative solidali promosse in queste ore dalla società blucerchiata. In occasione della prossima gara di campionato Sampdoria-Vicenza, in programma domenica 13 novembre alle ore 15.00 allo Stadio Luigi Ferraris, l’intero incasso del match sarà devoluto alla città di Genova duramente colpita dai tragici eventi degli ultimi giorni. Sarà inoltre attiva la raccolta fondi indetta dal Corriere della Sera e La 7 attraverso l’invio al numero 45500 di un sms solidale al costo di soli 2 euro. Non far mancare il tuo appoggio. Vicenza e i colori biancorossi scendono in campo per la solidarietà”.