Politica

Richiesta dimissioni Burlando, Della Bianca: “Non è mai stata concordata”

Genova. Il Pdl regionale si era preso la scena dei media liguri in questa sonnacchiosa domenica non fitta di appuntamenti e avvenimenti. La richiesta era tuonata dalle prime ore della matina: “Chiediamo le dimissioni di Burlando”.

Una mossa azzeccata, considerando che i riflettori sono ovviamenti puntati su Roma. Azzeccata anche perchè finora “l’unica colpevole” sembrava essere considerata Marta Vincenzi.

Evidentemente l’intenzione è quella di mantenersi saldamente nella agenda di oggi, arrivando a creare un piccolo caso diplomatico interno.

Un comunicato stampa del consigliere Pdl Raffaella Della Bianca recita infatti: “Resto stupita dell’uscita a carattere personale del consigliere Rosso. Infatti non c’è stata nessuna riunione del gruppo regionale del Pdl per concordare un’azione politica unitaria, così come dovrebbe essere organizzata da un capogruppo che si senta rappresentativo dello stesso”.

“Domani in occasione del Consiglio monotematico sull’alluvione – continua il comunicato di Della Bianca – i consiglieri del Pdl si troveranno in una situazione di disorientamento ed imbarazzo e quindi ognuno sarà legittimato ad esprimersi con posizioni anche distinte. Inoltre, le richieste di dimissioni del Presidente Burlando, perché non rimangano solo una battuta estemporanea sarebbero dovute essere concordate, oltre che con i consiglieri regionali del Pdl, anche con tutta la minoranza. Di conseguenza- conclude Raffaella Della Bianca – non credo che l’opinione pubblica possa avere, ancora una volta, un’idea chiara dell’azione politica del gruppo consiliare regionale del Pdl”.

Insomma se a livello nazionale non arrivano notizie molto felici per lo stato di salute del Pdl, anche nella nostra Regione Liguria sembra esserci qualche scricchiolio.