Cronaca

Picchia e minaccia anziana per tre anni, rinvio a giudizio per una genovese

Genova. La procura di Genova ha chiesto il rinvio a giudizio per una donna genovese di 35 anni accusata di maltrattamenti e circonvenzione di incapace nei confronti di una donna di 71 anni. Secondo quanto ricostruito dall’accusa, la donna si sarebbe fatta ospitare dall’anziana insieme alla sua figlioletta appena nata. Dopo un paio di mesi, da ospite modello si sarebbe trasformata in un’aguzzina.

Per tre anni la donna avrebbe ha picchiato, minacciato e insultato la lontana parente che la ospitava, riuscendo a sottrarle così oltre 133 mila euro dal contocorrente. La giovane avrebbe iniziato prima a insultare l’anziana fino ad arrivare a picchiarla in più di una occasione procurandole diverse fratture. Oltre alle botte, però, la donna sarebbe riuscita a fare prelevare in tre occasioni i soldi all’anziana dal suo conto corrente per farsi comprare una licenza del bar.

In totale, la donna avrebbe distratto oltre 133 mila euro prosciugando tutti i risparmi della vittima. Solo dopo l’ennesimo ricovero in ospedale, per una frattura al polso, l’anziana ha trovato il coraggio di denunciare la sua parente.