Pallavolo, A2: la Carige Genova viola il PalaFigoi, 3 a 2 su Loreto - Genova 24
Sport

Pallavolo, A2: la Carige Genova viola il PalaFigoi, 3 a 2 su Loreto

pallavolo

Genova. La Carige Genova conquista la prima vittoria casalinga e resta agganciata al treno delle squadre in lotta per le posizioni playoff. In una gara altalenante, i biancoblu, trascinati ancora una volta da Yordanov e Meszaros, giocano molto bene nei tre set vinti, ma soffrono il muro e la battuta dei marchigiani nella prima e nella terza frazione.

Mister Del Federico conferma il sestetto iniziale utilizzato nelle ultime partite: Nuti – Yordanov diagonale palleggiatore – opposto, Ruiz e Meszaros schiacciatori, Ainsworth e Polidori centrali, Rizzo libero.

Inizio choc per Genova: 4 muri su Yordanov, Meszaros e Ruiz intervallati da un ace di Moretti su Rizzo incidono già pesantemente sull’andamento del set (2 – 8). Il primo time-out non riesce a scuotere i locali che vanno sotto di 8 punti. Yordanov prova a dare la sveglia con due punti consecutivi in attacco e un muro su Janusek (9 – 14), ma Loreto rintuzza prontamente il tentativo di rimonta (9 – 16). Un ace di Donati (subentrato a Polidori in battuta, 14 – 20) non è sufficiente a salvare il set che scivola inesorabilmente sul 25 a 19 per i marchigiani.

Sestetti invariati al cambio di campo. Questa volta l’avvio è più equilibrato. Meszaros ha qualche difficoltà a passare il forte muro di Loreto, ma i biancoblu rispondono con due muri di Nuti e dello stesso schiacciatore ungherese. Poi un ottimo turno al servizio di Bobby Yordanov (autore di un ace e un punto da seconda linea) fa schizzare i genovesi sull’8 a 5. Ora il gioco della Carige è molto più fluido rispetto alla prima frazione. Meszaros, Ruiz e Yordanov vanno a segno con una buona regolarità e un ace dell’opposto bulgaro regala alla Carige il massimo vantaggio al secondo time-out. E’ ancora un super Yordanov in battuta a spingere i biancoblu, insieme a un Meszaros devastante in attacco (20 – 15). Entra anche Pecorari per Ainsworth e il capitano timbra subito il cartellino con un primo tempo nei quattro metri (22 – 18). Una pipe di Benito Ruiz rimette la gara in parità sulla seconda palla set a disposizione.

Loreto prova subito a sprintare con due muri su Yordanov e Meszaros e i genovesi rivedono i fantasmi del primo set. Polidori con un bel primo tempo e un muro su Janusek dà l’illusione della possibile rimonta (8 – 10), ma è soltanto un fuoco di paglia: gli ospiti allungano sull’11 – 16 e diventano irraggiungibili per una Carige ormai sfiduciata.

E’ ancora l’ottimo muro di Loreto a creare grattacapi alla Carige in avvio del quarto set (2 – 5). Pecorari sfodera un gran turno al servizio, consentendo a Meszaros e Yordanov di contrattaccare con successo per la rimonta e il sorpasso (6 – 5). Ora la gara procede in sostanziale equilibrio fino ai quattro punti consecutivi di Yordanov che spezzano l’inerzia del set per il 17 – 13. Molto bene Marco Rizzo, autore di prodigiose difese. Salgono in cattedra anche Meszaros e Ruiz, autore di una spettacolare parallela sui quattro metri. E’ proprio lo schiacciatore italo-cubano a chiudere il venticinquesimo punto con un gran muro a uno sull’opposto Moretti.

Si va dunque al tie-break, che inizia al meglio per i biancoblu, grazie ad un grande attacco in diagonale di Yordanov e un muro di Ruiz. E’ proprio il fondamentale del muro che stavolta sembra fare la differenza a favore della Carige, con Yordanov e Meszaros protagonisti. Si va sul 6 – 3. Genova va al cambio di campo forte del vantaggio di 8 a 6. Loreto si rifà sotto (10 – 9), poi Marco Nuti smarca molto bene Meszaros e Yordanov, che mettono a terra palloni pesantissimi e consentono di mantenere il break di vantaggio (13 – 11). Janusek sbaglia la battuta e consegna tre palle match alla Carige. Sulla prima, l’attacco di Peda tocca l’asta: è il 15 – 11 finale per la gioia dei sostenitori genovesi presenti al PalaFigoi.

Il tabellino:
Carige Genova – Energy Resources Carilo Loreto 3 – 2
(Parziali: 19/25 25/20 15/25 25/18 15/11)
Carige Genova: Nuti 1, Yordanov 25, Ruiz 16, Meszaros 23, Ainsworth 1, Polidori 7, Rizzo, Donati 1, Nonne, Pecorari 1, Tibaldo, Manassero ne. All. Del Federico – Agosto.
Energy Resources Carilo Loreto: Cortellazzi 3, Moretti 20, Peda 16, Janusek 14, Di Marco 6, Anzani 13, Cacchiarelli, Gabbanelli, Aprea, Paoli, Morelli ne, Koresaar ne. All. Fracascia – Martinelli.
Arbitri: Giuseppe Piluso (Cosenza) Giuliano Venturi (Torino).

I risultati della 7° giornata:
NGM Mobile Santa Croce – Caffè Aiello Corigliano 3 – 1 (25/18 23/25 25/13 25/20)
Carige Genova – Energy Resources Carilo Loreto 3 – 2 (19/25 25/20 15/25 25/18 15/11)
Gherardi SVI Città di Castello – Volley Segrate 1 – 3 (25/21 21/25 22/25 21/25)
Club Italia A.M. Roma – Sidigas Atripalda 3 – 1 (25/15 24/26 25/14 25/20)
CheBanca! Milano – Sir Safety Perugia 1 – 3 (22/25 25/22 21/25 17/25)
Geotec Isernia – Bcc-Nep Castellana Grotte 1 – 3 (25/19 33/35 21/25 18/25)
Globo Banca Pop. del Frusinate Sora – Pallavolo Molfetta 0 – 3 (22/25 21/25 23/25)
Cassa Rurale Cantù – Edilesse Conad Reggio Emilia 2 – 3 (25/22 18/25 25/21 19/25 9/15)

In classifica Genova è all’11° posto solitario:
1° Volley Segrate 18
2° Pallavolo Molfetta 16
3° Bcc-Nep Castellana Grotte 15
4° NGM Mobile Santa Croce 14
5° Energy Resources Carilo Loreto 13
6° Globo Banca Pop. del Frusinate Sora 13
7° Sir Safety Perugia 13
8° Gherardi SVI Città di Castello 12
9° CheBanca! Milano 11
10° Club Italia A.M. Roma 11
11° Carige Genova 10
12° Caffè Aiello Corigliano 9
13° Edilesse Conad Reggio Emilia 5
14° Cicchetti Isernia 4
15° Sidigas Atripalda 2
16° Cassa Rurale Cantù 2

Domenica 6 novembre alle ore 18,00 si giocherà l’8° turno con i seguenti incontri:
Caffè Aiello Corigliano – Gherardi SVI Città di Castello (ore 16,00)
Geotec Isernia – Cassa Rurale Cantù
Bcc-Nep Castellana Grotte – Pallavolo Molfetta
NGM Mobile Santa Croce – Sir Safety Perugia
Sidigas Atripalda – Carige Genova (sabato 5 ore 20,30)
Volley Segrate – Energy Resources Carilo Loreto
Edilesse Conad Reggio Emilia – Globo Banca Pop. del Frusinate Sora
Club Italia A.M. Roma – CheBanca! Milano