Sport

Pallanuoto, nazionale a Civitavecchia per la World League: i convocati

Recco. Martedì 15 novembre alle ore 19 a Civitavecchia è in programma la prima partita della fase preliminare della World League tra l’Italia campione del mondo a Shanghai 2011 e la Russia.

Il commissario tecnico Alessandro Campagna ha convocato sedici atleti: tutti gli azzurri iridati, eccetto il capitano convalescente Stefano Tempesti, più altri quattro. Fanno parte della squadra Christian Presciutti (AN Brescia), Valentino Gallo e Amaurys Perez (CN Posillipo), Matteo Aicardi e Valerio Rizzo (Carisa Savona), Maurizio Felugo, Niccolò Figari, Pietro Figlioli, Deni Fiorentini, Massimo Giacoppo, Alex Giorgetti, Niccolò Gitto, Federico Lapenna e Giacomo Pastorino (Ferla Pro Recco), Arnaldo Deserti (RN Bogliasco) e Stefano Luongo (RN Camogli). Per gli allenamenti sarà aggregato il portiere della Enel Civitavecchia Giordano Visciola.

La nazionale si ritroverà al PalaEnel Marco Galli di Civitavecchia domenica pomeriggio e si allenerà fino a mercoledì 16. Lo staff è composto dal commissario tecnico Alessandro Campagna, dall’assistente Amedeo Pomilio, dal team manager Francesco Attolico, dal preparatore atletico Alessandro Amato, dai medici Gianfranco Colombo (13 e 14 novembre) e Giovanni Melchiorri (15 e 16 novembre), dal fisioterapista Paolo Imperatori, dall’assistente video-analisi Giovanni Fedele e dalla psicologa Bruno Rossi.

Per quanto riguarda il campionato di serie A1, sono state rese note le decisioni del giudice sportivo.

Sciacero, dirigente della Carisa Savona, è stato squalificato per tre giornate: una per comportamento ingiurioso, una per comportamento insubordinato e minaccioso e una per recidività.

Ammoniti gli atleti Di Costanzo (Ferla Pro Recco), Angelini (Carisa Savona) e Scotti Galletta (Carpisa Yamamay Acquachiara), così come Picasso (dirigente Ellevì Nervi), Mirarchi (allenatore Carpisa Yamamay Acquachiara), Sottani (All. RN Florentia), Parronchi (dirigente Carpisa Yamamay Acquachiara) e Chiaroni (massaggiatore Carpisa Yamamay Acquachiara) per comportamento poco riguardoso.

La Carisa Savona è stata multata di 60 euro per ritardato arrivo del medico di servizio con conseguente ritardo dell’inizio dell’incontro. Multa di 60 euro anche alla Rari Nantes Bogliasco per comportamento ingiurioso del pubblico.