Economia

Ok Senato a ddl stabilità, Van Rompuy: “Ue si aspetta via libera”

“Il voto positivo sul pacchetto è quello che il mercato si aspetta e quello che il resto dell’Europa si aspetta ugualmente”. Lo ha detto parlando del ddl stabilità il presidente del Consiglio europeo Herman Van Rompuy, intervenendo all’inaugurazione dell’anno accademico dell’Istituto universitario europeo a Fiesole. L’adozione della legge di stabilità (approvata oggi al Senato e passata alla Camera) è ”un grandissimo passo nella direzione giusta, contenendo le misure per riportare l’Italia sulla strada giusta e quando sarà implementata, farà ripartire la necessaria credibilità”.

La Commissione europea, la Bce e il Fmi sono impegnati ”in un monitoraggio” sui conti pubblici dell’Italia, ha ricordato Van Rompuy: ”Questo è stato deciso in pieno accordo con il governo italiano, e ciò dà credibilità”. Ad oggi, la Commissione europea, ha detto Olivier Bailly, portavoce dell’esecutivo – “non ha ancora ricevuto le risposte al questionario” inviato la settimana scorsa per avere chiarimenti sulla ‘lettera d’intenti’ del governo. Il commissario europeo agli Affari economici e monetari Olli Rehn “ha detto ieri che riceverà le risposte dalle autorità italiane entro la fine della settimana – ha ricordato Bailly, parlando con i giornalisti a Bruxelles – La fine della settimana in Italia non è venerdì sera, l’attività politica e il dibattito legislativo stanno continuando a Roma, vedremo cosa succede nelle prossime ore”.

”Per una volta la fine della settimana può essere domenica sera, dunque aspettiamo lo sviluppo degli eventi nelle prossime 48 ore. Quello che per noi ora è importante – ha sottolineato ancora Bailly – è che le autorità italiane ed il Parlamento inviino un segnale di fiducia durante il weekend adottando queste misure. Noi lavoreremo con le autorità italiane, anche dopo il voto, per attuare le riforme”. Intanto il presidente francese Nicolas Sarkozy ha annunciato che sentirà oggi il presidente Giorgio Napolitano per discutere con lui della situazione politica ed economica in Italia. “Dobbiamo riuscire a rimettere in carreggiata la Grecia, e questo sta accadendo, i nostri amici italiani, ai quali siamo tanto legati, cosa che si sta facendo”, ha dichiarato. Sarkozy si è detto pronto a difendere l’Europa “con tutte le sue forze

Più informazioni