Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Nervi, omicidio farmacista: Graziadei pericoloso, potrebbe uccidere ancora

Più informazioni su

Pericoloso al punto di poter uccidere ancora: è il profilo tracciato dal Gip su Graziano Graziadei, l’ingegnere che quasi un anno fa, a dicembre, uccise Paola Carosio la farmacista di Nervi e sua compagna, dopo l’interrogatorio avvenuto questa mattina. Un giudizio che fa riferimento al ritorno in prigione dell’uomo perché ‘pizzicato’ dai carabinieri in evidente stato di ebbrezza.

Il 43 enne era infatti stato scarcerato sulla base di una sentenza della Corte Costituzionale, secondo cui non è obbligatoria la custodia un carcere per il delitto commesso sotto l’effetto di droga o alcol se l’imputato in attesa di giudizio si è disintossicato. Invece Graziadei è stato beccato dai carabinieri e incarcerato nuovamente: quest’estate gli sarebbe stata addirittura tolta la patente nautica perché guidava ubriaco una imbarcazione.

La pericolosità dell’uomo sarebbe emersa anche dalle intercettazioni telefoniche eseguite nel corso delle indagini a suo carico. “Ne ho già uccisa una, non mi dire cosa devo fare”, avrebbe detto alla nuova fidanzata. “Io so essere scientifico nella violenza”, avrebbe aggiunto. Frasi che nell’interrogatorio di oggi Graziadei ha minimizzato: “Erano solo uno scherzo – ha detto al gip Adriana Petri – io non sono un violento”.