Cronaca

Alluvione, Genova: possibili emergenze nella notte, attese nuove piene

Genova. Ore 23 Rovesci in atto a Cornigliano e Sestri Ponente, Bolzaneto e San Quirico

Ore 21.35: Il sindaco di Genova e il Prefetto sono in riunione per valutare la chiusura del traffico privato nel centro di Genova nella giornata di sabato e domenica: “Dobbiamo garantire la sicurezza dei cittadini e sopratutto lasciare le strade libere ai mezzi pubblici e del personale impegnato nella rimozione di veicoli e messa in sicurezza del territorio” così’ la sindaco di Genova Marta Vincenzi

Ore 19.45: Corso Europa chiusa altezza casa studente direzione ponente

Ore 19.30 Ricomincia a piovere forte da Levante a Ponente. Il numero verde per emergenze 800 177 797. Consultare le misure di autoprotezione diramate dalla Protezione Civile. Restare a casa, non uscire. Raccolta fondi anche per alluvione Genova con un sms al 45500.

Ore 19.22 Forti mareggiate a Ponente, tra Voltri e Varazze. Attenzione sull’Aurelia.

Ore 19.15. La stazione di Brignole è ancora chiusa per allagamenti. I viaggiatori, anche se diretti a levante, devono recarsi a Principe. Nessuna linea è per il momento interrotta.

Ore 19: Due palazzi di via Fereggiano a Genova, sono stati evacuati su decisione delle forze dell’ordine. Un centinaio di persone sono state allontanate dai loro appartamenti, a scopo precauzionale.

Ore 18.50 Amt: chiusi per ragioni di sicurezza la funicolare Zecca-Righi e gli ascensori Montello, via Imperia e Montegalletto. Interrotti i collegamenti con l’alta Valbisagno (autobus 470, 481,482) e S.Ilario (516)

Ore 18.45 Il Comune di Sant’Olcese è allagato, costituita Unità di Crisi a Villa Serra. I numeri a disposizione dei cittadini: 010 3021715 e 010 715577.
La strada provinciale che collega Bolzaneto a Sant’Olcese è chiusa dopo il bivio di Vico Morasso. Da Bolzaneto la Busalletta è interrotta. L’unico modo per raggiungere Sant’Olcese è passare da Casella.

Ore 18.32, Disagi alla rete elettrica. Tecnici dell’Enel in azione a Molassana e San Fruttuoso dove in seguito al violento nubifragio manca la corrente elettrica.

18.15. Scidone: “Questo è il momento in cui cercare di tutelare la prorpia vita e, qualora possibile, le proprie cose”

17.59 Esondato il Polcevera. Problemi in autostrada. In tilt le linee telefoniche. In autostrada gallerie buie, prestare attenzione.

17.23. San Fruttuoso in ginocchio. Via Donghi una frana ha interrotto la strada in salita e discesa. Molte segnalazioni di black out in vari quartieri.

Sestri Ponente: Chiusura dei negozi e dei locali a livello strada e interrato e salita verso piani alti degli edifici. Non avventurarsi all’esterno. Piogge forti ad Arenzano.

17.13 In via Fereggiano le forze dell’ordine hanno ordinato alle persone per strada di mettersi al sicuro perché “a breve” è attesa una nuova onda di piena del torrente. Analoga attesa per quanto riguarda il Bisagno, esondato (e poi rientrato) in via Brigate Partigiane.

Stazione di Genova Brignole evacuata: attivato servizio spola Brignole-Principe per trasporto persone

17. Pioggia molto intensa su Pegli e Voltri, problemi alla foce del Branega. La perturbazione sta interessando anche il ponente. A rischio Chiaravagna, e Pegli.

16.50 Sono zona foce parte piazza Tommaseo: senza elettricità

16.40 centrale operativa 118 di Genova saltata: 019/810158, sta operando il 118 di Savona

16.30- In due istituti scolastici (Giovanni XXIII e Parini-Merello) i ragazzi sono bloccati all’interno, ai piani alti, per motivi di sicurezza per tutelarli da eventuali esondazioni

16.23 – La Regione prevede ondata di piena sul Chiaravagna tra le 17 e le 17.30

Agg.16.13 Piazza Adriatico coperti i primi piani di alcune palazzine.

Agg. 15.50. Altoparlanti in corso Torino: “Assolutamente chi è per strada lasci questa zona della città e si diriga verso Corso Gastaldi”

15.40. Le comunicazioni telefoniche sia fisse che mobili sono saltate in vaste zone della città

Il temporale che continua a formarsi su Genova in maniera assolutamente anomala si sta spostando da levante a ponente. Anche sul Polcevera la situazione sta peggiorando. Il cielo è scuro come se fosse tardo pomeriggio e la pioggia non accenna a diminuire, rendendo difficili l’intervento dei soccorritori. Domani scuole chiuse a Genova, lo ha predisposto il Comune.

Ferrovie dello Stato, su richiesta della Prefettura di Genova, ha chiuso la stazione allagata di Genova Brignole. I viaggiatori che si trovavano nella stazione sono stati trasferiti con un treno speciale alla stazione di Genova Principe da dove potranno proseguire i loro viaggi. Tutte le linee sono aperte, anche se si registrano ritardi e limitazioni. Il tratto tra Brignole e Quarto, chiuso alle 12.50, é stato riaperto cinquanta minuti dopo su un solo binario.

Trenta persone intrappolate a Molassana. I caselli di Genova Est e Genova Nervi sono chiusi in entrata e uscita, ma l’autostrada resta aperta.

La furia dell’acqua in via Fereggiano, ha strappato la conduttura del gas interrata sotto il torrente. Nella zona si avverte perciò un forte odore di gas.

Tutte le autorità formulano un appello: state lontani dalla zona del Fereggiano, dove è prevista un’altra ondata di piena. Un auto della Prefettura batte a tappeto la Valbisagno con un megafono per avvertire del pericolo e invitare tutti a non uscire dalle case.

Allarme alla Foce. Chiuso l’intero quartiere per il rischio di crollo del cantiere sul Bisagno, dopo che era già stato spazzato via in mattinata un pezzo. Tutti i negozi da ponte Flemming fino alla Foce sono chiusi. L’onda di piena del Bisagno è prevista per le 16.30. Chi abita alla Foce non circoli per strada e salga ai piani.Negozi chiusi in Viale Brigate Partigiane

Tutti i negozi in viale Brigate Partigiane, sulle sponde del Bisagno, devono rimanere chiusi.

Un autobus carico di passeggeri è stato travolto dall’acqua. Il bus è finito su un fianco in via Mogadiscio.

Tratto da Genova Est e Genova Nervi invaso dall’acqua, chiusi i caselli ma l’autostrada no. Massima prudenza. Numero verde per le emergenze 800177797.