Cronaca

Maltempo a Genova, tra le vittime due bimbi di uno e dieci anni

Genova. Sono sette finora le vittime del violento nubifragio che si sta abbattendo su Genova in queste ore. Cinque morti sono già stati recuperati, si sta cercando il sesto, un bambino. Quattro persone risultano ancora disperse. Cinque hanno trovato la morte nell’androne di un condominio, in via Fereggiano al civico numero 2.

Secondo i testimoni i cinque, di cui due bambini, hanno attraversato di corsa la strada per rifugiarsi dentro all’androne. Ma l’onda di piena li ha raggiunti lì, sommergendo l’androne. Non hanno avuto il tempo di raggiungere le scale per mettersi in salvo.

Una delle vittime è una donna albanese, Djala Shpresa, di 28 anni e due bambini di uno e dieci anni, presumibilmente i suoi figli, morti in via Fereggiano 2B. Lo riferiscono testimoni presenti sul posto. Si aggiungono all’altra donna morta sempre in via Fereggiano.

La donna era in auto insieme al marito e ai loro bambini, di 1 e 8 anni. L’uomo è sceso per prendere alcuni attrezzi quando l’auto è stata centrata dall’acqua. La donna ha cercato inutilmente rifugio nel portone di un palazzo

L’eroe del giorno è Rosario Gioia, 38 anni, operaio disoccupato di Genova: era in via Fereggiano quando ha visto una donna e due bambini scomparire nella piena. Lui si è gettato nel fango, è riuscito ad afferrare il bimbo di un anno. Ma quando lo ha estratto dal fango, il bimbo era già morto.

Più informazioni