Istituto Brignole, Rambaudi: “Garantire i benefici dei lavoratori anche con la nuova gestione”

Genova. Garantire i diritti dei lavoratori acquisiti nel precedente rapporto di lavoro con l’Istituto Brignole. E’ questo uno dei punti qualificanti dell’accordo presentato quest’oggi in Regione alle organizzazioni sindacali dagli assessori alle politiche sociali regionale e comunale, Lorena Rambaudi e Roberta Papi, Fedecommisseria e ASP Brignole su cui i sindacati esprimeranno un loro giudizio, non prima però di una verifica con le rispettive parti.

“Quello di oggi – ha detto l’assessore Rambaudi – è stato un passo importante sulla strada della nuova gestione dell’azienda dei servizi alla persona Brignole che dovrà convogliare in una gara europea per individuare il socio di minoranza”.

“Un passaggio positivo – ha continuato Rambaudi – per la costruzione di un percorso difficile che si propone la salvezza del Brignole secondo un’ipotesi di società mista pubblico-privata, con il 51% di presenza pubblica e l’inserimento di un privato in grado di apportare nuovi capitali e nuovi investimenti”.

E’ previsto tra 15 giorni un ulteriore incontro con le organizzazioni sindacali per sciogliere il nodo delle tutele lavorative dei dipendenti che dovranno transitare nella nuova società.