Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Furti in appartamento, ridotte le pene per otto persone

Più informazioni su

Genova. Riduzione di pena, in appello, per otto persone di nazionalità albanese accusate di aver violato le serrature delle porte di diversi appartamenti e ville rimuovendo la porzione esterna del nottolino per compiere una serie di furti.

Al processo erano presenti in quattro: due detenuti e due in libertà. I primi due, difesi rispettivamente dall’avvocato Stefano Sambugaro e da Alfredo Biondi e Paolo Frank, hanno avuto una riduzione di pena da 5 a 4 anni ciascuno.

Gli altri due, assistiti da Sambugaro il primo e da Marco Quadrelli e Massimiliano Germinni il secondo hanno avuto una riduzione da 5 anni e 4 mesi il primo e da 3 anni a 2 anni e 4 mesi il secondo. Altre riduzioni di pena riguardano quattro albanesi difesi da Paolo e Roberto Roberto Frank.

I furti negli appartamenti e nelle ville risalgono al 2007 mentre le misure cautelari sono del 2008 nel corso dell’ operazione di polizia denominata “Monrovia” coordinata dal pm Luca Scorza Azzarà.

Indagando su un “colpo” messo a segno nella villa di Gianni Scerni, ex presidente del Genoa ed ex presidente della Camera di Commercio gli investigatori giunsero a scoprire la cosiddetta “banda del nottolino” che avrebbe messo a segno oltre una cinquantina di colpi.