Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Frana provinciale 226, Fossati: “Riaperta prima di Natale se il tempo tiene”

Provincia. “Tutti i tecnici e gli operatori stanno prodigandosi con il massimo impegno e se le condizioni del tempo ci permetteranno di lavorare con la stessa continuità di questi giorni contiamo di riaprire completamente la strada prima di Natale” ha detto l’assessore provinciale Piero Fossati durante il sopralluogo svolto sugli interventi in corso con la commissione consiliare III dell’ente, presieduta da Massimo Ferrante.

Sotto la carreggiata, protetta dal nuovo muro d’argine, ci saranno mille metri cubi di pietre e ghiaia, per rafforzare ulteriormente il piano stradale e tutto l’intervento di ripristino è stato finanziato dalla Provincia con 250.000 euro nelle procedure di massima urgenza. Serviranno poi altri 500.000 euro per il rifacimento della briglia fluviale immediatamente a monte di questo tratto, demolita dalla piena durante l’alluvione. Due grossi escavatori da giorni lavorano dentro lo Scrivia: innalzando un’isola di ghiaia hanno spostato verso la sponda destra il corso del fiume, per portare all’asciutto la sponda sinistra sotto la voragine nella carreggiata, poi la libereranno da tutto il materiale franato per poter iniziare la realizzazione della base per il nuovo muro d’argine.

In alto, sulla parte di carreggiata rimasta intatta (circa 2,5 metri verso monte) dopo il crollo della metà a valle provocato dalla piena che ha scavato sotto il muro d’argine facendolo sprofondare, è ormai quasi completata l’opera della macchina trivellatrice che sta posando due serie di pali in ferro, riempiti e avvolti dal cemento, lunghi quindici metri ciascuno per ancorarli allo strato roccioso.