Politica

Fondi solidarietà, Balzani: “Servono per ricostruire infrastrutture distrutte”

Genova. Un miliardo previsto dal bilancio nell’Europa per aiutare le regioni colpite dai disastri naturali. Questo in sostanza il fondo di solidairetà europeo a cui si appellerà, così come a suo tempo fece il Veneto, la Liguria flagellata da due eventi alluvionali a distanza di una settimana l’uno dall’altro, che sono costati danni ingenti per tutto il territorio e soprattutto la vita di 17 persone tra spezzino e genovese.

“E’ un percorso che va attivato subito dopo il disastro – spiega l’europarlamentare Pd, Francesca Balzani che ha portato oggi a Genova il commissario Lewandowski – documentando tipo di evento e danni subiti, è un fondo che serve proprio a ricostruire le infrastrutture distrutte, strade ponti, ma anche scuole”, sottolinea Balzani.

Secondo la procedura, il Governo deve presentare domanda entro dieci settimane, ma “gli enti locali possono giocare un ruolo fondamentale in sede istruttoria, documentando accuratamente tutti i danni subiti e ricostruendo minuziosamente cosa l’evento abbia provocato sul suolo”.

Il timore è che con la crisi di Governo in atto i tempi da Roma si dilatino troppo. “Spero che per queste attività fondamentali non si perda il bandolo, nonostante il grave momento politico” ha concluso Balzani.