Eurocities 2011, Ericsson: “Ict fondamentale per Genova Smart City”

Genova. La scelta di essere partner di Eurocities 2011 a Genova, in programma dal 2 al 5 novembre, conferma ancora una volta l’impegno di Ericsson per far evolvere le città in ottica “smart city”, promuovendo in collaborazione con i principali protagonisti dell’innovazione uno sviluppo urbano che massimizzi i benefici per le persone, le aziende e le istituzioni, nel rispetto dell’ambiente.

Impegno che si è concretizzato lo scorso febbraio con l’adesione di Ericsson al progetto “Genova Smart City”, attraverso il protocollo d’Intesa siglato con il Comune di Genova per elaborare un progetto di Smart Mobility. L’iniziativa è nata con l’obiettivo di incrementare l’efficienza in settori chiave quali i trasporti e la mobilità attraverso piani di sostenibilità ambientale e sviluppo economico, con il fine ultimo di migliorare la qualità di vita dei cittadini.
Lo sviluppo delle città intelligenti avrà per Ericsson un ruolo sempre più strategico nell’ottica della realizzazione di una “Networked Society”, la Società Connessa in grado di generare enormi vantaggi per la collettività.

Attualmente infatti, più del 50% della popolazione mondiale vive in aree urbane e si stima che entro il 2030 si raggiungerà una percentuale pari al 60% con oltre 30 megalopoli. Per questo occorre dare priorità al miglioramento della vita e allo sviluppo economico dei centri urbani, che vede nell’utilizzo dell’ICT una leva fondamentale.

Il Networked Society City Index recentemente pubblicato da Ericsson in collaborazione con Arthur D. Little, che classifica 25 città sulla base dei benefici derivanti dall’utilizzo dell’ICT, dimostra come alcune città abbiano già ottenuto importanti obiettivi in ambito sociale, economico e ambientale, investendo nelle tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione.

“Ericsson è in prima linea per la realizzazione di una società connessa, che possa migliorare la qualità della vita delle persone e l’efficienza delle imprese pubbliche e private,” ha dichiarato nella conferenza stampa d’apertura Angelo Giannattasio, Marketing & Strategy, Head of Partnership & Alliance, Ericsson Regione Mediterranea. “Per raggiungere questo obiettivo è fondamentale collaborare per accrescere la consapevolezza di come le tecnologie innovative possano sostenere lo sviluppo di una città in ottica “smart city”, permettendo di gestire al meglio sfide relative alla mobilità, all’ambiente, alla pubblica sicurezza, alla qualità della sanità e all’istruzione”.

Ericsson partecipa a Eurocities 2011 a Genova intervenendo in due sessioni per portare la propria visione su come le nuove tecnologie di comunicazione possono contribuire alla risoluzione di questioni strategiche per lo sviluppo socio-economico delle nostre città. Nella prima sessione, dal titolo “Zero km Smart Cities”, Ericsson contribuirà a delineare le linee guida per un approccio ottimale e sostenibile alla mobilità di persone e merci. Nella seconda, intitolata “Smart Cities for a Social Europe”, Ericsson condividerà le proprie esperienze e competenze per analizzare come sia possibile sviluppare città intelligenti che permettano di massimizzare l’inclusione sociale, in linea con la strategia di Europa 2020.