Cronaca

Luca Delfino torna in aula: stalking contro l’ex fidanzata, oggi l’Appello

Genova. E’ atteso per stamattina, davanti alla Corte di Appello, di Genova, il secondo grado di giudizio contro la condanna a 5 mesi di reclusione (piu’ 6 di detenzione in idonea struttura di cura), inflitta il 12 dicembre del 2008, dal giudice monocratico Anna Bonsignorio, di Ventimiglia a: Luca delfino, 34 anni, di Serra Ricco’, accusato delle allora molestie (odierno stalking) nei confronti dell’ex fidanzata, Maria Antonietta (Antonella) Multari, che accoltello’ e uccise l’8 agosto del 2007, in via Volta a Sanremo.

Al primo grado di giudizio, il giudice ravvisò l’ipotesi della continuita’ del reato e riconobbe, oltre alla seminfermita’ mentale anche il danno alla parte civile, i genitori di Antonella.

Il pm Barbara Bresci chiese 1 anno e 6 mesi di carcere nell’ipotesi della totale capacita’ di intendere e 1 anno e 3 mesi, nel caso in cui il giudice avesse valutato la seminfermita’ mentale. Per l’omicidio di Antonella, nel gennaio del 2009, Delfino, che oggi e’ recluso presso le carceri di Prato, venne condannato a 16 anni e 8 mesi di reclusione in carcere piu’ altri 5 in idoneo istituto di cura. Luca Delfino è difeso dall’avvocato Riccardo Lamonaca.

In collaborazione con Riviera24.it