Cronaca

Cogoleto, in casa un allestimento per la cattura illegale di uccelli: denunciato bracconiere

Cogoleto. Sono stati liberati sulle alture di Arenzano i 16 esemplari di fringuellidi appartenenti a specie protetta tenuti in gabbie anguste e utilizzati principalmente come richiamo per altri esemplari.

Gli uomini del Corpo Forestale di Arenzano, durante un normale controllo del territorio in località Tagliata di Sopra nel comune di Cogoleto hanno fermato un uomo, 65 anni di origini venete, che aveva all’interno della sua proprietà un vero allestimento per la cattura illegale di uccelli di passaggio utilizzando mangime con esemplari vivi come richiamo e una rete di nylon dove rimanevano intrappolati gli uccelli che venivano attirati.

Il 65enne aveva nel suo giardino diversi esemplari di uccelli di specie differenti in gabbie e voliere molti dei quali senza anello e quindi illegalmente detenuti.
L’area con le voliere e l’attrezzatura sono state poste sotto sigillo e tolte dalla disponibilità del proprietario; il bracconiere denunciato per il reato di uccellagione con sanzione penale ai sensi della legge 157/92 e maltrattamento di animali (544 del codice penale).