Bufera in casa Pdl, Morgillo prende le distanze: “Non è il momento delle polemiche” - Genova 24
Politica

Bufera in casa Pdl, Morgillo prende le distanze: “Non è il momento delle polemiche”

Luigi Morgillo - Vice presidente consiglio regionale (Pdl)

Regione. “In questo momento il gioco delle parti non m’interessa”. E’ quanto ha ribadito oggi Luigi Morgillo, consigliere regionale Pdl e vicepresidente dell’assemblea di via Fieschi, a margine del consiglio monotematico sull’alluvione e il giorno dopo la battaglia a colpi di comunicati stampa tra il capogruppo Pdl, Matteo Rosso, che a titolo personale aveva chiesto le dimissioni del presidente della Regione Claudio Burlando, e la consigliera Pdl, Raffaella Della Bianca che aveva ripreso il collega per “mancata discussione interna”. Se il Pdl è spaccato, lo è dunque in tre parti. Alle posizioni di Rosso e Della Bianca si aggiunge oggi quella di Morgillo che, invece, prende le distanze da entrambi per merito e metodo.

“In questo momento mi interessa molto di più quello che io consigliere regionale posso fare per il territorio piuttosto che come appaia l’immagine del Pdl – ha detto Morgillo – è un a questione di coscienza, per me viene prima il dolore di chi piange i suoi morti, di chi non ha più niente, neanche una giacca da mettersi o di chi si ritroverà presto in cassa integrazione – ha aggiunto – Non mi manca certo la capacità politica di fare polemica, ma non è questo il momento. Arriverà quando si avranno tutti gli elementi, le informazioni e saranno inidividuate le responsabilità”.

Diverso anche l’atteggiamento nei confronti del presidente Burlando, il cui discorso, secondo Morgillo oggi è stato apprezzabile “ha fatto una ricostruzione e anche un’autocritica, accendendo i riflettori su alcuni errori. Non mi aspettavo molto di più di questo – ha poi concluso il vicepresidente del Consiglio regionale – del resto le procure stanno accertando, abbiamo chiesto commissioni per approfondimenti. Solo a quel punto potremmo tirare le somme”.