Sport

Basket C nazionale, Sestri Levante domenica ad Alessandria

Impegno domenicale, questa settimana, per i biancoverdi del Sestri Levante, che saranno impegnati sul parquet di Alessandria, con palla a due prevista alle ore 18. Il team del basso Piemonte si trova a 4 punti, a pari del Sestri. L’anno scorso, all’andata ad Alessandria i padroni di casa si imposero 69-58, al ritorno a Sestri i biancoverdi, che lottavano per la salvezza, persero 69-74 dopo una partita condotta per lunghi tratti e sicuramente ben giocata. Alla conclusione della regular season, Alessandria finì terza e proseguì il proprio percorso nei playoff: al primo turno trovò Mortara, avviando un cammino che si concluse solo in gara 3 della finale contro Cus Torino, candidata naturale alla promozione, che si aggiudicò il passaggio di categoria non senza essere sconfitta in gara due dagli alessandrini.

Sestri e Alessandria si presentano sul parquet a pari punti: finora Alessandria ha vinto contro Rho e Trecate, le stesse avversarie contro cui il Sestri ha portato a casa il risultato. Alla prima giornata, i piemontesi hanno perso 74-75 in casa con Sarzana, poi vinto con Trecate fuori (61-74), perso in casa con Pavia (75-83), vinto fuori con Rho (76 -79), perso in casa con Follo (77-85) e perso fuori con Crocetta Torino (70-67). Scarseggiano i distacchi pesanti, ma Alessandria non ha mai vinto in casa, conquistando le uniche vittorie lontano dalle mura amiche. Diametralmente opposto il percorso dei biancoverdi, che hanno conquistato tutti i loro punti in via Lombardia. Finora i piemontesi hanno realizzato 446 punti (74.33 a partita) subendone 450 (75 a partita), mentre il Sestri ha un attacco più debole (420 punti, 70 a partita), ma difesa più solida (435 subiti, 72.5 a partita).

Il Sestri si prepara alla trasferta puntando l’attenzione sulla difesa: «La preparazione prosegue al meglio – spiega coach Marco Mori-. In allenamento ho visto molta voglia, intensità. Soprattutto in difesa i ragazzi mettono tutta la loro volontà e le loro energie. Il momento è delicato, i giocatori stanno reagendo bene». Coach Mori non si fida di Alessandria: «E’ una squadra che ha avuto un avvio difficile, ma rimane ottima, di elevata caratura. Il nostro obiettivo deve essere difendere bene, forte – aggiunge -. Stiamo lavorando duro per essere un gruppo compatto, unito e per non scomporci, soprattutto nella fase che deve essere il nostro punto di forza, appunto la difesa».