Alluvioni, associazioni di categoria: "Vitale sospendere scadenze fiscali per imprese colpite" - Genova 24
Economia

Alluvioni, associazioni di categoria: “Vitale sospendere scadenze fiscali per imprese colpite”

Alluvione Genova fango danni

Liguria. Nell’imminenza delle scadenze fiscali del 16 novembre, ancora non è stato adottato alcun provvedimento di sospensione dei tributi per le imprese genovesi danneggiate dall’alluvione. In un comunicato unitario, Confesercenti, Ascom-Confcommercio, Cna, Confartigianato e Coldiretti invocano che queste misure vengano prese con la massima urgenza per non mettere definitivamente in ginocchio le attività economiche colpite.

“Poche ore ci separano dalle scadenze del 16 novembre – si legge nella nota – data entro la quale vanno regolati pesanti adempimenti fiscali a carico delle imprese quali la liquidazione e il versamento dell’iva mensile e trimestrale, il versamento delle ritenute, compensi e provvigioni corrisposti nel mese di ottobre per i soggetti sostituti d’imposta, i contributi IVS, ecc. e senza considerare le prossime scadenze di fine mese per IRPEF, IRAP, IRES. In assenza dei provvedimenti di sospensione questo significherà un ulteriore pesantissimo colpo per le imprese alluvionate, in una situazione già drammatica per molte aziende.

È necessario che venga immediatamente nominato il Commissario e che nell’ordinanza di nomina venga appunto prevista le possibilità di sospensione dei tributi e degli adempimenti fiscali, come peraltro è prassi che avvenga in occasioni di eventi calamitosi quali quelli che hanno sconvolto Genova e la Liguria. Se i provvedimenti non arriveranno nei termini richiesti – conclude la nota unitaria – è necessario che gli stessi abbiamo valore retroattivo e che coprano anche coloro i quali non saranno in grado di far fronte ai pagamenti dovuti”.