Cronaca

Alluvione, Vincenzi: “Municipi punto di incontro per coordinamento volontari”

Genova. “I municipi saranno il punto di coordinamento dei volontari “privati”. Così Marta Vincenzi ha spiegato in serata il programma degli interventi previsti dal Comune per far fronte alla tragedia che ha colpito Genova. “Ringrazio tutto le persone che si vogliono mettere a disposizione. Nei municipi, monitorati dagli assessori, si coordina il lavoro, cercando di valorizzare la voglia di mettersi in gioco. E’ l’aspetto positivo da sottolineare in questa tragedia”.

“La mobilità pubblica è da potenziare il più possibile – ha continuato. “Sono centinaia i messaggi di solidarietà che stanno arrivandoda parte di tutta Italia, da Milano, da Napoli, l’Anci nazionale, il Sindaco di Piacenza e una serie di comuni che si stringono a Genova”.

“Noi non siamo attrezzati ad avere un clima monsonico. I nostri piani di bacino erano inadeguati: assunzione di rischi calcolati per cadenze lontane nel tempo. Ogni anno ormai accadono fatti che seppure prevedibili diventano difficilmente affrontabili, dobbiamo cambiare l’impostazione stessa della prevenzione. Sono grandi interventi che hanno un costo di centinaia di milioni, ci vuole un piano di bilancio adeguato. Abbiamo affrontato sei allerte due, ma non era successo niente.