Alluvione, lettera della senatrice Pinotti al Presidente del Consiglio Mario Monti - Genova 24

Lettera al direttore

Alluvione, lettera della senatrice Pinotti al Presidente del Consiglio Mario Monti

Gentile Presidente del Consiglio, prof. Mario Monti,

mi scuso se Le sottopongo una questione particolare, ma è vissuta con estrema urgenza dal territorio che rappresento, Genova.

Nonostante impegni verbali del Presidente della Commissione Bilancio del Senato e del Governo precedente, nella Legge di Stabilità appena votata (n. 183/2011) non è stata destinata alcuna risorsa per l’emergenza causata dall’alluvione di Genova. Neppure la sospensione della riscossione dei tributi per le attività commerciali e produttive colpite dalla calamità, come, invece, è stato giustamente reiterato per i soggetti colpiti dal terremoto in Abruzzo. Soprattutto questa mancanza di attenzione ferisce particolarmente chi è stato duramente segnato dall’alluvione, come se lo Stato li considerasse trasparenti o inesistenti.

Mi rivolgo a Lei, non solo perché è il Presidente del Consiglio, ma perché ha mantenuto la delega all’Economia. Mi rendo conto che ora Lei ha emergenze più importanti e più complessive, ma Le assicuro che un segnale di attenzione per il territorio che rappresento sarebbe di grande conforto per una città che è stata profondamente colpita.

Con stima e cordialità.

Sen. Roberta Pinotti