Cronaca

Alluvione Genova, Papa Benedetto XVI: “Impegno solidale per superare la prova”

Roma. ”Il pensiero oggi non può non andare alla città di Genova, duramente colpita dall’alluvione”. Sono le parole che oggi il Papa, al termine dell’Angelus, ha rivolto a Genova.

“Assicuro – ha aggiunto Benedetto XVI – la mia preghiera per le vittime, per i familiari e per quanti hanno subito gravi danni. La Madonna della Guardia sostenga la cara popolazione genovese nell’impegno solidale per superare la prova”.

Il Papa aveva già telefonato due giorni fa all’arcivescovo di Genova, card. Angelo Bagnasco, per manifestargli la sua “personale vicinanza e la sua preghiera per le vittime e tutte le persone colpite dal disastro” causato da maltempo in Liguria. La telefonata – fanno sapere i collaboratori di Bagnasco – è giunta mentre era nelle zone colpite.

Era stato il segretario particolare di Benedetto XVI, monsignor Georg Ganswein, a chiamare al cellulare il cardinale Bagnasco per poi passargli direttamente il pontefice. Il Papa con questo gesto aveva voluto manifestare la sua partecipazione per quanto accaduto a Genova a causa dell’alluvione.