Cronaca

Alluvione Genova, la solidarietà di Cgil Cisl Uil: attivato conto corrente per gli alluvionati

Genova. Cgil Cisl Uil di Genova esprimono il proprio cordoglio alle famiglie colpite dalla tragedia che si è abbattuta sulla città lo scorso venerdì 4 novembre 2011 e solidarietà ai tanti cittadini che hanno subito danni alle proprie case e attività economiche.

A seguito di quanto accaduto, Cgil Cisl Uil provinciali hanno deciso di attivare un conto corrente bancario le cui coordinate saranno trasmesse in tutti i posti di lavoro.

Il mondo del lavoro ha manifestato da subito e concretamente la propria solidarietà con molte realtà produttive genovesi e singoli lavoratori schierati in prima fila a spalare fango e per portare un minimo di conforto ai quartieri maggiormente colpiti dal grave fatto alluvionale.

L’assetto idrogeologico e la particolare conformazione del nostro territorio impongono scelte prioritarie a tutela della vita umana e delle attività, priorità che a livello centrale viene mortificata con la progressiva carenza di risorse dedicate a tale necessità. Seppur in un momento drammatico infatti non si può non ricercare le cause di tale tragedia, che è solo l’ultima di una lunga serie che ha colpito anche recentemente la nostra città: ci preme sottolineare infatti che i finanziamenti del Ministero dell’Ambiente per le opere di prevenzione e messa in sicurezza del territorio sono state drasticamente ridotte e in Liguria, di questo denaro stanziato non si è ancora visto un euro. I tagli a livello centrale vanno disposti in modo selettivo poiché non possiamo più permetterci di avere ricadute negative sulla sicurezza della popolazione e del territorio.

Cgil Cisl Uil chiedono al Governo di riflettere sulle particolari criticità della nostra città e di stanziare le risorse necessarie per programmare e portare a compimento le opere necessarie di messa in sicurezza dal rischio idrogeologico al fine di prevenire future tragedie.

E’ necessario inoltre dare la possibilità al Comune di Genova, e agli altri Comuni della Provincia danneggiati dall’alluvione, di poter derogare dal patto di stabilità per poter investire, nell’immediato, in opere finalizzate alla prevenzione e difesa del territorio.

Di seguito le coordinate del conto corrente bancario aperto presso la sede di Genova di Banca Carige

IBAN IT59Z0617501400000006927380
intestato a CGIL CISL UIL pro alluvionati Genova 2011