Quantcast
Cronaca

Alluvione Genova: il cardinale Bagnasco nei quartieri colpiti, 1 mln di euro dall’otto per mille

Genova. “Si rinnova un grande dolore, che ricorda l’esondazione del Bisagno di qualche anno ma allo stesso tempo vedo grande coraggio e dignità dei genovesi, che stanno reagendo con molta determinazione e fiducia per superare questo terribile momento di tragedia”. Così l’arcivescovo di Genova Angelo Bagnasco, esprime la sua vicinanza alle persone colpite e la sua preghiera per le vittime. Proprio questa mattina il cardinale si è recato in visita nei quartieri martoriati di Marassi e Quezzi, per portare conforto e ascoltare le terribili testimonianze dei cittadini ancora attoniti e traumatizzati. Giunto in auto in via Fereggiano, si è incontrato con alcuni cittadini. “Siate forti – ha detto loro – è come l’alluvione del ’70. Il dolore e’ grande, ma ora è il momento di rimboccarsi le maniche”. Le diocesi stanno facendo colletta domani da devolvere alle situazioni disagiate.

Già da ieri Bagnasco aveva dichiarato che “i parroci con le loro comunità sin da ora si rendono disponibili per affrontare i problemi più impellenti” e che “anche i seminaristi sono vicini alle persone più sole e in grave difficoltà”. La Cei, che è presieduta dallo stesso Bagnasco, ha inoltre disposto, per rispondere alle necessità delle popolazioni liguri e toscane colpite in questi giorni dall’alluvione, un contributo straordinario di un milione di euro dai fondi dell’otto per mille destinati alla Chiesa cattolica. Tale somma si aggiunge alle raccolte promosse a livello locale dalla Caritas.