Cronaca

Alluvione Genova, identificata anche l’ultimo cadavere: è l’edicolante di via Fereggiano

Agg.21.22 E’ stata identificata l’ultima salma che ancora non aveva un nome: si chiamava Evelina Pietranera, di 50 anni, ed era l’edicolante di via Fereggianno. Ad identificare il cadavere della donna, presso la camera mortuaria del San Martino di Genova, è stato il marito che dopo aver segnalato la scomparsa della donna alle forze dell’ordine e’ stato accompagnato all’obitorio dove ha riconosciuto la moglie dalle scarpe. —

Delle sette vittime dell’alluvione che ha colpito Genova al momento ne sono state identificate sei. Si tratta di Shpresa Djala, albanese di 28 anni, e delle figlie Gianissa Diann di un anno e Gioia, 8 anni. Le altre due donne identificate sono Angela Chiaramonte, 40 anni, e S.C., 20 anni, il cui nome non viene divulgato in forma integrale perché le forze dell’ordine non sono ancora riuscite a rintracciare e ad avvisare i parenti.

Ancora da identificare una sesta donna, dell’apparente età di 50 anni, mentre resta il giallo della morte di C.S., il giovane di 21 anni, morto al pronto soccorso dell’ospedale San Martino: le forze dell’ordine stanno ancora accertando se il decesso debba essere messo in relazione all’alluvione o sia dipesa da altre cause.

Più informazioni