Cronaca

Alluvione Genova, 80 volontari dal Veneto: la solidarietà continua

Genova. Gara di solidarietà da tutta Italia per aiutare Genova a tornare alla normalità dopo l’alluvione del 4 novembre. Sono 80 i volontari della protezione civile del Veneto attualmente operativi in alcune aree della Liguria colpite dalla devastante alluvione dei gironi scorsi. Una prima colonna composta da 30 volontari dell’Associazione Alpini e relativi mezzi d’intervento era partita nei giorni scorsi.

A loro si è aggiunta ieri una seconda colonna con 50 uomini di altre associazioni del volontariato di protezione civile. Lo ha annunciato oggi l’assessore regionale alla protezione civile Daniele Stival, che ha illustrato alla giunta regionale una relazione sull’impegno del Veneto in aiuto alle popolazioni liguri, attivato a seguito della lettera di pronta disponibilità inviata dal presidente Luca Zaia il 4 novembre scorso al capo dipartimento della protezione civile e al presidente della Regione Liguria Claudio Burlando. “Abbiamo agito sulla base di una precisa organizzazione, definita dal Dipartimento nazionale di protezione civile e messa in moto nei particolari dai nostri tecnici inviati in Liguria nell’immediatezza della calamità – ha sottolineato Stival – rispondendo in pieno alle richieste che ci erano state avanzate”.

Sulla base di tale organizzazione, le due colonne del Veneto vanno a sostituire gli uomini inviati in un primo tempo dal Trentino e dal Piemonte nei territori di Brugnato e di Borghetto, due dei più colpiti. La protezione civile del Veneto sta operando con compiti operativi e di soccorso, con particolare riferimento allo sgombero del fango, alla pulitura delle abitazioni ed al ripristino della viabilità.

Più informazioni