Cronaca

275 kg di cocaina purissima sequestrati nel porto di Genova

Genova. Un’operazione lunga, accurata, difficile attraverso cui la Guardia di finanza di Genova è arrivata al sequestro di 275 kg di cocaina stipata in un container.

La droga arrivava dal Sud America, importata da una organizzazione complessa composta da italiani e sudamericani (in particolare un colombiano che è stato arrestato).

“Il sequestro – racconta Antonino Maggiore Comandante Provinciale della Guardia di finanza di Genova – è avvenuta nel porto di Genova, un controllo fatto preparandolo con cura”. Una prima analisi del container rilevava infatti un tipo di merce con isolatori elettrici, che aveva già sollevato sospetti.

All’apertura dei container i sospetti della Guardia di Finanza si sono dimostrati fondati: “Abbiamo aperto il carico e i cani antidroga hanno subito individuato la cocaina, abbiamo dovuto aprire questi isolatori elettrici, dentro i tubi abbiamo trovato ulteriori contenitori in plastica dove c’era cocaina pressata, oltre mille tubi cha abbiamo dovuto aprire trovandoci la droga”.

Maggiore fa anche una stima del valore della droga sequestrata: “Il valore della cocaina è elevato, facendo un calcolo semplice, considerando un grammo di cocaina dal valore di dieci euro, si arriva a quasi 2 milioni e 7 centomila euro, insomma una cifra considerevole”.

Tutto il processo investigativo è stato compiuto assieme ai Carabinieri, l’indagine nel suo complesso ha altre diramazione e comprende un’organizzazione molto ampia e sfaccettata che probabilmente da tempo importava droga in Italia. A coordinare l’operazione il procuratore Vincenzo Scolastico che ha espresso tutta la sua soddisfazione per un’operazione complessa e importante che ha avuto un esito positivo.