Politica

“Un giorno da artigiano”, politici liguri al lavoro: i retroscena

Regione. Entrare in una lavanderia con un sacco di panni sporchi e consegnarli al commesso, Lorenzo Pellerano, Consigliere regionale della Lista Biasotti. E’ accaduto a Edoardo Rixi, suo collega della Lega Nord, ma sarebbe potuto accadere a chiunque. Non è il sogno segreto di un cittadino qualunque esasperato dalla politica, nè la vendetta di Beppe Grillo, comico-guru degli anticasta: è il risultato dell’iniziativa “Un giorno da artigiano”, promossa da Confartigianato Liguria per raccogliere fondi in favore dell’Associazione Gigi Ghirotti e degli alluvionati della regione.

L’associazione che rappresenta migliaia di imprese artigiane ha riunito i nostri consiglieri e li ha distribuiti in alcune aziende sparse sul territorio: per un giorno, appunto, si sono cimentati nei più diversi mestieri: a qualcuno è toccato installare pannelli fotovoltaici, ad un altro riparare rubinetti, ad altri ancora curare piante da un fioraio.

Come si può facilmente immaginare, il risultato non è stato dei più incoraggianti: alle prese con i più comuni mestieri i nostri politici si sono dimostrati alquanto impacciati, ma soprattutto molto contenti dell’esperienza. Il più soddisfatto certamente Renzo Guccinelli, assessore allo Sviluppo Economico e per un giorno pasticciere che ha approfittato per assaggiare tutto quello che capitava a portata di bocca.

Quanto ai risvolti comici, anche quelli non sono mancati e per il più esilarante c’è solo l’imbarazzo della scelta. Si va da quanto capitato ad Aldo Siri, taxista, che mentre aiuta a salire sull’auto un’anziana porgendole cavallerescamente il braccio, si sente bruscamente apostrofare dall’arzilla signora “Non mi sorregga!”; all’esperienza di Roberta Gasco, fotografa in erba, che perplessa chiede perchè la macchina fotografica non scatti e ottiene in cambio un “Perchè è chiusa”. Chiudiamo infine con Enrico Vesco, assessore ai trasporti e battelliere con tanto di cappello da marinaretto, che incrocia una turista americana e riceve a bruciapelo il giudizio “Mancano solo gli spinaci e sembri Popeye”.