Quantcast

Tra tradizione e innovazione, alla Fiera di Genova torna Tuttoantico e Libridine

Genova. Dopo il Salone Nautico, che nonostante la crisi ha riscosso un enorme successo, ora la Fiera di Genova presenta la 27° edizione di “Tuttantico”, mostra mercato d’ogni sorta di antiquariato e la quarta edizione di “Libridine”, salone del libro antico, esaurito e introvabile. “E’ un’iniziativa tradizionale, ma che quest’anno si rinnova fortemente – spiega Sara Armella, presidente della Fiera di Genova – Tuttantico e Libridine, infatti, saranno arricchite anche dal settore dei fumetti, dei dischi, dei vinili introvabili e altro ancora. Un modo per poter coinvolgere persone di tutte le età e sempre con questo scopo abbiamo creato anche un’apposita pagina Facebook, dove poter vedere tutto quello che riguarda l’evento”.

Ma le novità non finiscono qui. “C’è tutta una parte interattiva con corsi effettuati direttamente in fiera, per cui le persone potranno anche avviarsi a una nuova passione – continua Armella – poi abbiamo due mostre, una per i 150 Anni dell’Unità d’Italia, fatta per il Salone Nautico ma che abbiamo voluto mantenere proprio perché è un evento molto bello, e una sulla statue del cimitero di Staglieno, soggetto particolarmente adatto visto la concomitanza con il ponte di Ognissanti. Avremo inoltre una collezione di articoli del 1861 e sugli eventi principali che hanno caratterizzato questi 150 anni”. Dal 29 ottobre al primo novembre, quindi, tutti gli appassionati di antiquariato e di oggetti introvabili non potranno perdere questo evento.

Quest’anno anche la musica sarà protagonista. “Si tratta della seconda mostra mercato del disco perché la prima era stata organizzata all’interno della Fiera di Primavera – spiega Mauro Colombo, Record Runners – Abbiamo portato espositori da tutta Europa, in più ci sarà uno spazio dove i giovani artisti di un’agenzia milanese, più noti e meno noti, si confronteranno con il pubblico. Il nostro scopo è quello di creare una manifestazione a tutto tondo sul collezionismo e in futuro potremmo anche aggiungere altre tipologie in modo da creare a Genova un polo davvero importante”. Alla presentazione ha preso parte anche Paolo Odone, presidente della Camera di Commercio.