Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Stazione Rapallo, Vesco: “Decoro dipende dalle Ferrovie, silenzio sindaco è imbarazzante”

Regione. “Trovo inaccettabile che le Ferrovie invece di assumersi le loro responsabilità per quanto riguarda la pulizia della stazione di Rapallo e i suoi spazi puntino il dito contro i senzatetto e contro i volontari che curano la vicina mensa e si occupano di offrire un po’ di conforto ai poveri”. Lo ha detto oggi l’assessore regionale ai trasporti, Enrico Vesco intervenendo nella polemica sul degrado della stazione di Rapallo.

“Dichiarazioni come quelle rese da Ferrovie che attribuiscono l’incuria della stazione ai senza tetto e a chi li aiuta – ha detto Vesco – sono un’enormità e il fatto che trovino sponda anche nella Giunta comunale di Rapallo non fa altro che accrescere i dubbi sulla regressione civile del nostro Paese. Stupisce in questo senso l’imbarazzante silenzio del sindaco, sempre pronto a intervenire sulle questioni più disparate ma questa volta incapace di mettere a tacere il suo assessore”.

“Personalmente esprimo solidarietà e apprezzamento per il lavoro svolto dai volontari dell’associazione “Gli Ultimi” – ha concluso l’assessore regionale ai trasporti – e mi aspetto che i vertici del Gruppo Ferrovie dello Stato prendano provvedimenti per la pulizia della stazione ed esprimano una posizione netta sulla questione. Perché sarebbe molto grave avallare l’idea che l’azienda si permetta di discriminare le persone in base alla condizione sociale oppure che sia guidata dalla convinzione che aiutare il prossimo sia un’azione riprovevole”.