Quantcast
Cronaca

Sciopero treni e Atp: a Genova presidio dei ferrovieri davanti alla Prefettura

treno vivalto

Genova. Oggi giornata nera per i pendolari e per il traffico. Il personale di Trenitalia e quello delle ditte in appalto, infatti, incroceranno le braccia dalle 9 di questa mattina fino alle 17. Lo sciopero è stato proclamato da Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, UGL Trasporti, Fast Ferrovie Salpas, e a Genova, alle ore 10.30, si terrà anche un presidio davanti alla sede della Prefettura di Genova in largo Lanfranco. Ecco le modalità dello sciopero: il personale di Trenitalia si asterrà dal lavoro dalle ore 9 alle ore 17, mentre quello degli appalti dalle ore 21 si ieri fino alle 21 di stasera.

Previste pesanti ripercussioni sul traffico cittadino, che nel Tigullio saranno ancor più acuite dallo sciopero di Atp di Carasco, che avrà luogo dalle 10 alle 14.30. L’iniziativa di protesta è stata proclamata da Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Faisa-Cisal, dopo l’esito negativo dei tentativi di raffreddamento e di conciliazione nei confronti dell’azienda di trasporti locale.

Ma le motivazioni che hanno condotto allo sciopero sono svariate. “Innanzitutto il mancato rispetto da parte aziendale degli accordi vigenti in materia di turni del personale viaggiante e
l’esternalizzazione di quote di servizio – si legge in una nota – poi la modifica unilaterale dell’azienda dei turni del personale viaggiante già precedentemente concordati tra la Commissione sindacale Orari e Turni e quella aziendale; le disposizioni aziendali contrarie alla vigente normativa legata alla sicurezza di esercizio; l’inadeguata applicazione dell’accordo aziendale sulla vestizione centralizzata dei turni del personale viaggiante e copertura delle piazze e infine le problematiche afferenti l’organizzazione del settore della manutenzione e del parco mezzi”.