Quantcast
Sport

Pareggio Savona-Entella, mister Prina: “Squadra viva, ma dovevamo chiudere la partita nel primo tempo”

Savona. Il derby ligure tra Savona e Entella finisce 1-1, e a dirla con le parole di mister Prina un po’ di rammarico resta. “Dovevamo chiudere la partita presto. Anche all’inizio del primo tempo abbiamo preso il quinto, tra palo o traversa, in sette partite – ha detto il tecnico – Siamo stati penalizzati in alcuni episodi e dalla situazione del vento. Comunque abbiamo concluso una buona partita contro una squadra ostica. C’è il rammarico di non averla conclusa in fretta. Dopo un’ora abbiamo perso un po’ di campo, un po’ per stanchezza e un po’ per la qualità dell’avversario”.

“La squadra è viva e buona – prosegue mister Prina – Ci manca qualche punto rispetto alle aspettative, ma il campionato è lungo e siamo convinti che otterremo qualche risultato pieno presto”. Fuori Hamlili al 16′ del primo tempo per una botta in testa: “E’ stato medicato all’ospedale – riferisce l’allenatore – Ma non dovrebbe essere nulla di grave”.

Condizioni ambientali che hanno spiazzato l’Entella, ma anche influenzato la prestazione della squadra di casa, che ha investito tutto nella seconda frazione di gioco. “Il rammarico c’è perché nel secondo tempo abbiamo dominato in lungo e in largo – conferma mister Ninni Corda dopo il match – Purtroppo abbiamo avuto la sfortuna di trovare molto vento, e forte, nella prima parte della partita. Meglio invece al ritorno in campo”.

“Grande prova di carattere, però – prosegue l’allenatore dei biancoblù – Quando in un derby subisci un gol diventa durissima rimettere a favore la partita, e non ci siamo riusciti. Sicuramente alla fine meritavamo di vincere. Questo è un pareggio che rimane importante perché totalizzato con una squadra di tutto rispetto. L’importante è che i ragazzi abbiano dimostrato anche in quest’occasione un morale alto e reattivo. Semmai il rammarico dovrebbe essere dell’Entella, visto che avendo speso molto di più, anziché avere venti punti in più di noi, ne ha cinque in meno. Per quanto ci riguarda rimango fiducioso sullo sviluppo societario; da parte nostra, ripeto, il morale è alto”.

Nessun commento al vetriolo sul rigore concesso all’Entella dall’arbitro Barbeno al 30′ del secondo tempo, trasformato da Bertoli. “Rischio di entrare in polemica, preferisco non analizzare la questione. Lo ha segnalato il guardalinee che però, secondo regolamento, si sarebbe dovuto spostare subito sulla linea di fondo” si limita a dire Corda. “Sul rigore mi sembra abbia fischiato un fallo di mano – afferma mister Luca Prina, tecnico dei chiavaresi.

Più informazioni