Quantcast
Sport

Sampdoria, Palombo: “Dobbiamo vincere a tutti i costi, i tifosi meritano la A”

Genova. I Fedelissimi oggi festeggiano 50 anni di vita. Lo fanno sotto la Lanterna, con una mostra che ripercorre le gloriose tappe della storia doriana. Dalle coppe alle maglie passando per il ricordo delle finali e delle partite più importanti disputate, in ogni tempo e stadio, dai blucerchiati. All’inaugurazione hanno partecipato Gastaldello, Bertani e capitan Palombo.

È stato il centrocampista che indossa la casacca numero 17 a fare le veci del portavoce: “È un onore poter partecipare a questo straordinario evento e stare al fianco dei tifosi della Samp. Faccio i più sinceri auguri ai Fedelissimi, sono dei supporter straordinari”.

Impossibile non fare un accenno all’attuale momento della squadra guidata da Atzori: “Le partite con Torino e Verona vanno analizzate con grande serenità. Con i granata abbiamo perso perché abbiamo speso tutto quello che avevamo nel primo tempo. Sono stati fortunati nel trovare il pareggio, nella ripresa poi hanno approfittato della nostra stanchezza. Quello di Verona invece è un ottimo pareggio. Fare punti in trasferta, specie in casa di chi come i gialloblù esprime un gran calcio, non è roba da tutti. Adesso sotto con il Sassuolo, non sarà semplice ma dobbiamo vincere a tutti i costi. Chi vuole raggiungere la promozione non può prescindere dal fare bottino pieno in casa”.

L’infortunio che lo ha messo ko per la trasferta di Verona è ormai alle spalle, Palombo domenica guiderà i suoi compagni: “Alla mia età qualche acciacco ci può stare ma adesso mi sento bene ed è quello che conta. L’Europeo? Vedremo, ora devo pensare esclusivamente al bene della Samp, le ambizioni personali vengono dopo”. Poi la promessa: “A nome di tutta la rosa mi sento di garantire il massimo impegno, faremo di tutto per raggiungere il nostro obiettivo che nemmeno a dirlo è la serie A. I nostri tifosi se la meritano”.

I festeggiamenti andranno avanti per tutta la sera. Tanti gli ex che sfileranno in mezzo ai tifosi: Flachi, Volpi, Mancini, Lombardo, Pari sono solo alcuni. Previsti colpi di scena, chi ha il cuore blucerchiato non può proprio perdersi questo evento, ringraziare i Fedelissimi e ovviamente auguragli buon compleanno.