Sport

Sampdoria-Crotone, torna il tabù Ferraris: su 13 partite in casa, vittoria solo contro il Gubbio

Genova. Parola d’ordine: vincere. La Sampdoria aspetta la sfida con il Crotone a testa bassa e con la consapevolezza di dover dare un segnale forte, dopo la bruciante sconfitta in trasferta contro la Nocerina. Passate le autocritiche, le assunzioni di responsabilità e le scuse ai tifosi, “per tre mesi tutti abbiamo detto che questa – ha ricordato il direttore sportivo Pasquale Sensibile – è una squadra molto forte. Se dovessimo accorgerci che i dubbi ci sono, allora dovete spostare l’obiettivo: se si mette in discussione tutto dovete pensare a me, visto che sono stato io a scegliere questi giocatori. Ed io ho scelto quest’allenatore”, oggi, al Mugnaini di Bogliasco, è arrivato il tempo di tornare in campo, scortati però a distanza dalla polizia viste le ultime dure contestazioni dei tifosi.
La partita con il Crotone è alle porte, ed è una sfida non solo da vincere ma “da vincere con dignità”, ha sottolineato ancora il ds blucerchiato. I convocati: portieri Da Costa, Fiorillo, Romero. Difensori: Accardi, Costa, Gastaldello, Rossini, Volta. Centrocampisti: Castellini, Dessena, Foggia, Koman, Krsticic, Laczkó, Obiang, Padalino, Palombo, Rispoli, Semioli, Signori, Soriano. Attaccanti: Bertani, Fornaroli, Foti, Maccarone, Pozzi. Fuori Piovaccari che ha lavorato a parte e Bentivoglio che invece è rimasto fermo.

Domani a Marassi dirigerà la sfida Sampdoria-Crotone il fischietto Emiliano Gallione di Alessandria, con guardalinee Ciocchi e Manzini, mentre il quarto uomo sarà Bietolini. E sulla partita di domani Football Data , agenzia giornalistica leader in Italia nell’archiviazione di numeri e statistiche legati alla storia del calcio nazionale ed internazionale, fornisce alcune interessanti informazioni sulla gara tra blucerchiati e rossoblù.

Tra numeri e cabale la Sampdoria ha vinto in casa una sola gara delle ultime 13 di campionato tra Serie A e B: è accaduto lo scorso 4 settembre quando, nel torneo cadetto, superò per 6-0 il Gubbio. Nelle altre 12 partite prese in esame lo score interno blucerchiato è di 5 pareggi e 7 sconfitte.

Il Crotone, dal canto suo, è la squadra della Serie bwin 2011/12 ad aver finora beneficiato del maggior numero di espulsioni a favore: sono addirittura 6. Segue, in questa particolare graduatoria, la Sampdoria con 4 cartellini rossi a favore, stessa cifra del Modena. Quella calabrese è però anche una delle 4 squadre dell’attuale campionato a non aver subito espulsioni a sfavore: le altre sono Juve Stabia, Sassuolo e Torino.

Solo una volta Atzori e Menichini hanno esordito in Serie B, da tecnici, affrontandosi l’uno contro l’altro: è successo il 22 agosto 2010 in Reggina-Crotone 0-0.
Calil Prosperi Caetano, se dovesse scendere in campo a Marassi, festeggerebbe la centesima presenza ufficiale in Italia. Le attuali 99 – collezionate con le maglie di Siena, Crotone e Frosinone – sono così suddivise: 2 in Serie A, 65 in B, 22 in Prima Divisione, 7 in Coppa Italia e 3 in altri tornei. Il debutto ufficiale assoluto di Caetano in Italia risale al 26 agosto 2007: Siena-Sampdoria 1-2, in Serie A. 100 in B, invece, per il calciatore del Crotone Massimo Loviso.