Quantcast
Cronaca

Rete Gratuita festeggia il 12 ottobre: nuova isola wi-fi a Porta Soprana

casa colombo

Genova. Rete Gratuita scopre “l’uovo di Colombo”: la connessione wireless arriva a Porta Soprana proprio nel giorno dell’anniversario della scoperta dell’America. La nuova isola Wi-Fi, grazie alla quale ci si potrà connettere a Internet gratuitamente e senza limiti di tempo, è stata presentata mercoledì 12 ottobre alle ore 12 davanti alla Casa di Cristoforo Colombo (Porta Soprana) dal consorzio Rete Gratuita, nato nel settembre 2011 e composto da Vallicom (in partnership con Antworks, Edicolors, 3T Sistemi e Tekmeria).

Rete gratuita – in collaborazione con i Cittadini Digitali (promosso da Assoutenti, Ascom) e con il supporto della Cna – celebra così l’avvio della campagna di installazione di altre 150 isole wireless a Genova e in Liguria. Al termine della presentazione, si è svolto un simpatico spettacolo di Gigi Picetti nei panni di un Colombo moderno, con aperitivo finale per tutti in puro stile genovese a base di focaccia e Baxeitonic, drink analcolico a base di acqua tonica e basilico.

Niente più schede o limiti di tempo: la nuova isola Internet senza fili – che va ad aggiungersi alle oltre 100 isole cittadine e liguri di Rete Gratuita – si potrà utilizzare 24 ore su 24. E (come accadrà anche per le altre aree Wi-Fi da novembre) non si avvarrà più di una schedina per l’autenticazione (che costava 12 euro l’anno): “Prima la scheda indicava lo username, e la password veniva inviata via sms – hanno spiegato Bruno Boz di Vallicom e Furio Truzzi di Assoutenti e presidente dell’associazione Cittadini Digitali – ora, invece, lo username è direttamente il proprio numero di cellulare: basta inserirlo nella schermata e verrà inviato subito un sms con la password. Niente di più semplice”.

Come per le altre isole di Rete Gratuita, anche in quella di Porta Soprana i turisti stranieri potranno accedere alla rete: “Per la legge italiana gli stranieri non possono autenticarsi tramite il proprio numero di cellulare – spiega Adriano Casissa, responsabile marketing di Antworks – e questo fa sì che siano tagliati fuori dalla maggior parte delle reti wireless, ad eccezione di quella del Porto antico che però non è gratuita. Con Rete Gratuita invece sarà sufficiente utilizzare la carta di credito per effettuare la prima autenticazione. Pochi centesimi di euro, solo la prima volta che ci si connette. Poi anche per loro la connessione sarà totalmente free”.

La copertura internet della zona circostante è stata resa possibile grazie alla partecipazione della Trattoria Alle Due Torri e del Bar Barbarossa.

Durante la presentazione, Rete Gratuita e Cittadini Digitali hanno rivolto un appello al Comune di Genova : “Chiediamo che il Comune torni regolatore della rete anziché essere uno dei giocatori come avviene oggi, con il privilegio di essere anche arbitro del gioco. Meglio sarebbe sostenere le reti esistenti e le imprese locali anziché aggiungere reti. Per altro con costi notevoli per la collettività”.

Più informazioni