Quantcast

Regione, salta nomina Presidente Agenzia In Liguria: “Una poltrona inopportuna”

consiglio regionale

Regione. Salta la nomina del Presidente dell’Agenzia In Liguria in I Commissione. Durante la seduta odierna della prima commissione, su iniziativa dei consiglieri Piredda e Scialfa dell’Italia dei Valori e Matteo Rossi di Sinistra, Ecologia e Libertà, è stato approvato all’unanimità un documento che chiede alla giunta di vagliare l’eventualità di non procedere nell’iter che porta alla nomina del presidente dell’Agenzia regionale della Promozione turistica.

“L’intento di questo documento – spiegano i consiglieri proponenti – è portare a discutere la quarta commissione, competente in materia, circa la modifica della legge 28 del 2006 sull’organizzazione turistica regionale, vagliando con attenzione quale sia l’utilità di questa figura. Si tratta di una poltrona che, a maggior ragione in tempi di ristrettezze economiche, di tagli al sociale e di sacrifici chiesti alla popolazione, rischia di risultare inopportuna ed inutilmente dispendiosa. Il nostro intento è determinare una scala di priorità, andando a risparmiare laddove questo non determini ulteriori sacrifici per la cittadinanza”.

“Grazie al lavoro compatto dell’Opposizione e alla spaccatura della Maggioranza, benché Pd e Sel abbiano dimostrato evidente la volontà di proseguire su questo incarico, siamo riusciti a stoppare tutto -è il commento del capogruppo Pdl, Matteo Rosso, che con i consiglieri regionali Luigi Morgillo, Gino Garibaldi, Raffaella Della Bianca ha portato avanti la battaglia per bloccare l’ affidamento dell’incarico – Abbiamo scritto a Burlando, in qualità di membri della I Commissione, affinchè non si procedesse a questa nomina. E’ stato deciso inoltre e lo abbiamo chiesto al Presidente della Giunta che la pratica venga trasmessa alla IV Commissione dove verrà discussa a breve una proposta di legge che prevede la cancellazione della figura del Presidente dell’Agenzia In Liguria”.

“Un segnale positivo ed importante che va nella direzione del taglio degli sprechi e della razionalizzazione delle risorse – ha poi sottolineato Rosso – è la prima volta che assistiamo ad un episodio di questo genere, ma questo è il modo in cui bisogna lavorare nell’interesse dei cittadini”.