Quantcast
Cronaca

Provincia, “nessuno resti escluso”: laboratori integrati per combattere la dispersione scolastica

provincia genova

Provincia. Laboratori integrati, i primi realizzati sul territorio, fra scuola e formazione rivolti ai ragazzi di terza media a maggior forte rischio di dispersione scolastica perché “nessuno resti escluso”. E poi seminari e moduli di orientamento alle scelte formative per oltre 5.000 ragazzi (e le loro famiglie) delle medie e seminari e stage in azienda per gli studenti degli ultimi anni delle superiori, per avvicinarsi concretamente al mondo delle imprese e definire i propri progetti per il futuro.

Sono gli interventi per l’orientamento e per prevenire la dispersione scolastica della Provincia di Genova, presentati dall’assessore all’istruzione e politiche giovanili Francesco De Simone insieme ad alcune anticipazioni sulle linee e i contenuti del nuovo portale online della Provincia per i servizi scolastici che sarà inaugurato al Salone Orientamenti.

“ Il tasso di dispersione – ha detto l’assessore Francesco De Simone – secondo il rapporto di Tuttoscuola sul nostro territorio, rispetto agli studenti delle superiori che non arrivano al diploma, è intorno al 20% e del 10% rispetto a chi da un anno all’altro smette di frequentare”

Sono appena iniziati e proseguiranno sino a dicembre con 260 allievi delle terze medie in Val Bisagno, Val Polcevera, Centro Ovest, Cornigliano, Sestri Ponente e Borzoli.

Gli obiettivi sono rimotivare i ragazzi a rischio attraverso specifiche esperienze formative di laboratorio, favorire l’azione di orientamento per rafforzare scelte consapevoli, far acquisire le competenze necessarie e certificate per l’ammissione all’esame di Stato finale dell’ex terza media, presentando inoltre, per favorirne il superamento, il prodotto realizzato nei laboratori come prova multidisciplinare dell’esame”.

I laboratori, di 26 ore complessive, sono coordinati dalla Provincia e realizzano produzioni legate alle aree professionali dei diversi centri di formazione sul territorio. Per facilitare le scelte future agli studenti delle scuole medie (46 quelle che hanno aderito) e alle loro famiglie, fornendo anche informazioni sul riordino della scuola superiore, il progetto della Provincia ‘ORIS, Orientamento alla Scelta’ organizza 110 seminari per tutti gli allievi di terza media (oltre 5.000), 67 moduli di orientamento individuale per gruppi indicati dalle scuole e appuntamenti per i genitori in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale durante il Salone Orientamenti dal 16 al 18 novembre prossimi. Durante il salone come ogni anno, la Provincia distribuirà inoltre il volumetto ‘Disegniamoci il futuro’ su tutta l’offerta formativa del territorio e realizzato sempre in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale.

Per le superiori, invece, dal prossimo dicembre al giugno 2012 la Provincia (in collaborazione con l’Ufficio scolastico regionale, Università, Camera di Commercio, Confindustria e organizzazioni sindacali) ripropone per gli studenti di quinta Arios “uno dei migliori progetti nazionali di orientamento – dice l’assessore De Simone – per il coinvolgimento di ragazzi e scuole e la sua rete sinergica con il mondo delle aziende che fornisce strumenti e competenze per progettare il futuro offrendo contatti diretti con il mondo del lavoro”.

A questa edizione parteciperanno 250 studenti di 20 istituti e 120 di loro saranno inseriti anche in stage aziendali o nella definizione di progetti di auto-imprenditoria. All’orientamento post diploma, rivolto però agli studenti del quarto anno delle superiori, è dedicato invece il progetto Orions, Orientamento e ri-orientamento nelle scuole, con seminari tematici sul mondo del lavoro, la costruzione del curriculum vitae per i Paesi dell’UE, la scelta delle facoltà universitarie.

Da dicembre al prossimo giugno vi parteciperanno 2.500 studenti di 30 scuole superiori diverse. Durante il salone Orientamenti verrà presentato ufficialmente il nuovo portale dell’istruzione della Provincia di Genova (www.istruzione.provincia.genova.it) dove sarà possibile visualizzare in modo innovativo tutte le informazioni sulle scuole secondarie di II grado del territorio provinciale. Attraverso il portale sarà possibile non solo conoscere l’offerta formativa di ciascun istituto scolastico, ma anche il quadro completo degli interventi edilizi della Provincia sulle strutture scolastiche.

Più informazioni